Riflessioni in pillole Rubriche

Sognare allunga la vita?

loading...

 

 

 

“Ognuno di noi ha un paio di ali,

ma solo chi sogna impara a volare”

               Jim Morrison

 

Napoli, 15 Giugno –  Sognare è una mia caratteristica, così come il colore dei miei occhi. Sognare mi ha aiutata a superare difficoltà, momenti bui e situazioni incresciose. È il “Verbo”, la parola che mi regala giovinezza e libertà, che riduce i miei anni e in molti frangenti mi riporta ad una leggerezza che sa di soprannaturale.

Ma che cos’è il sogno?

Il sogno è un desiderio di raggiungere qualcosa, qualcuno, un luogo, una posizione sociale, un affetto, una vetta. Ogni sogno ha una sua forza, ogni persona lo vive a modo suo, credo sia una questione di carattere. Il pessimista sa a priori che non lo realizzerà, l’ottimista sente che si è già avverato, il sognatore invece si trastulla idilliacamente nella sua essenza e ne ricava linfa vitale ogni giorno.

Il sogno è terapeutico, stacca dal passato e proietta nel futuro, è il migliore degli ansiolitici, è un potente antidepressivo. Sognare significa sperare e quando si riprende a sperare, si riaccende la vita.

In momenti di grande dolore, di sconforto, di sofferenza, di solitudine, sognare è come il vento che rinfresca il viso in una calda giornata d’estate, il camino acceso nelle sere innevate di un rigido inverno, un abbraccio pieno d’affetto, un sorriso inaspettato di un passante per strada.

Come si realizzano i sogni?

  • Occorre avere ben chiaro cosa si vuole ottenere, è vitale definirli.
  • Non perderli mai di vista, ricordare a sé stessi ogni giorno le mete da raggiungere, come un mantra.
  • Rafforzare la certezza che si realizzeranno anche quando tutto spinge in direzione contraria.
  • Fare le azioni necessarie. Se si vuole raggiungere una montagna, bisogna mettersi in cammino.
  • Non cedere mai e perseverare fino alla vittoria.

Sfidando ogni ostacolo, inciampando, cadendo e rialzandomi, seguendo queste regole, ho realizzato sogni impossibili persino ai miei occhi.

Ho scavato nell’animo umano ed ho scoperto che le anime in pena hanno un comune denominatore, avevano grandi sogni, hanno fallito e ora non sognano più.

Ma questa capacità insita in ogni essere umano, si può ripristinare? Sicuramente!

In che modo? Educandosi!

Nasce così: “Educare a sognare”, un progetto che da alcuni anni, porto in giro per l’Italia e che mi sta regalando grandi emozioni.

 

 

PROGETTO “EDUCARE A SOGNARE”

PREMESSA:

In un mondo dove si sogna sempre meno urge ripristinare tale capacità.

L’adulto, sopraffatto dalla vita, dal materialismo e talvolta dai suoi fallimenti, tende a considerare il sogno come una mera illusione. Ha purtroppo dimenticato la felicità che provava da bambino, unicamente chiudendo gli occhi e iniziando a galoppare con la fantasia.

Un bimbo che sogna viene troppo spesso definito: assente, isolato, con problemi.

Un adolescente/giovane, sopraffatto da una società superficiale che manda messaggi del tipo “tutto e subito” vive in una sorta di limbo.

Ma cosa significa sognare e perché è così importante?

Ho scelto dal dizionario d’italiano la definizione che più si addice al progetto.

SOGNARE: “Immaginare che qualcosa possa accadere; prevedere.”

Il progetto “Educare a sognare” ha come obiettivo esattamente questo: far immaginare e prevedere elementi fondamentali che porteranno attraverso le azioni, alla realizzazione dei sogni.

Sognare è molto importante perché stacca le persone dal passato e le proietta nel futuro. Finché si sogna c’è futuro, finché c’è futuro c’è vita!

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.