Comuni

San Gennaro Vesuviano, Isis “CARAVAGGIO” modello di integrazione scolastica

San Gennaro Vesuviano, 27 Febbraio – Nel vesuviano esiste una realtà scolastica che valorizza in maniera eccezionale gli alunni che possiedono delle potenzialità diverse, ragazzi che vivono la loro condizione con spensieratezza in un ambiente consono, salubre e ricco di verde. L’istituto di istruzione superiore “CARAVAGGIO” di San Gennaro Vesuviano è una scuola aperta a tutte le forme di diversabilità. L’idea del termine “diversabilità” non nasce solamente dal riconoscimento e valorizzazione della pluralità dei modi di agire, ma trae origine anche dall’esigenza di non permettere al deficit di oscurare il valore della persona nella sua essenziale umanità.

 Il “Caravaggio” appunto, tende la sua mano formatrice ai suoi figli, i quali, attraverso le loro capacità innate, traggono beneficio dalle diverse progettualità programmatiche. Tanti sono i programmi e le esperienze didattiche che arricchiscono il panorama di formazione per la ricchezza diversabile presente. Attualmente è stato elaborato un progetto polispecialistico dal titolo “Tempo di Leggerezza”, che racchiude in sé una serie di laboratori finalizzati all’inclusione scolastica e alla promozione sociale, culturale e ambientale al fine di  superare le diverse abilità cognitive, psicomotorie e manuali.

Il progetto ideato, elaborato e coordinato dal prof. Tommasino Peluso, docente di sostegno e referente per l’inclusione scolastica dell’istituto, sta ricevendo molteplici consensi e si sta rilevando un ottimo veicolo verso una didattica alternativa e inclusiva. In effetti, si propone di stimolare, potenziare e rafforzare la creatività, la cooperazione, l’espressività, superare le inibizioni legate a fattori emotivi, promuovere le abilità relazionali, sociali e comunicative. Queste le parole del prof. Peluso: “i laboratori proposti ai ragazzi sono molteplici e vanno dall’animazione teatrale, al laboratorio di pasticceria, a quello di orto terapia solo per citarne alcuni. Sono convinto che gli alunni non sono diversamente abili ma hanno <diverse abilità> da far emergere dal loro inconscio e dalle loro emozioni.”Il progetto si avvale, oltre che dell’impegno di tutti i docenti di sostegno dell’istituto, anche della collaborazione di associazioni presenti sul territorio in particolare la “UILDM”sezione di Ottaviano e l’associazione “INSIEME PER L’AVVENIRE ONLUS” di San Gennaro Vesuviano.

Un ringraziamento particolare va al Dirigente Scolastico Prof. Carmine Strocchia, il quale ha avallato, condiviso e sposato in maniera paterna l’inclusione scolastica degli studenti. Di seguito la dichiarazione del Capo d’Istituto: “Il Caravaggio sta promuovendo un  modello di scuola inclusiva che sia realmente tesa al successo formativo di ciascuno, nelle singole potenzialità ma soprattutto nella prospettiva del singolo <progetto di vita>. Ciò a maggior ragione va inteso per gli studenti diversabili per i quali troppo spesso impropriamente i termini <obiettivi minimi> o <programmazione differenziata> sottendono un voler abbassare l’asticella del vissuto scolastico al livello accettabile di customer satisfaction e così garantirsi la condivisione dello studente e delle famiglie. Al contrario, con quanto viene messo in atto e in particolare con Tempo di leggerezza, la Scuola mette in gioco e in discussione sé stessa non accettando nulla di scontato nell’universo dello studente diversabile, dei suoi reconditi desideri, di quanto ha ancora di inespresso e, perché no, dei suoi sogni.Ecco che gli obiettivi minimi si dissolvono e nasce ogni giorno una nuova scoperta come ad es. il piccolo grande traguardo del dono di un dolce preparato con il grande supporto dell’UILDM e dei nostri validissimi docenti – cui va il mio sincero apprezzamento – ad un amico, ai propri familiari, ai professori, al Dirigente. Sì, non è di per sé il dolce o un testo da recitare o la performance artistica a fare la differenza ma per noi del Caravaggio è il dare una nuova possibilità a ciascuno di scoprire sé stesso e vedere la gioia di chi finalmente ha si presenta all’altro con una nuova, inaspettata dimensione. Questo per noi del Caravaggio significa includere e, si badi bene, includere ogni studente della scuola, ciascuno, per dirla con Gardner, con le sue diverse intelligenze e ricchezze. Viene allora da concludere: che fortuna essere insegnante e crescere insieme ai propri studenti !”



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa