Attualita'

Report Ispra-Snpa, 77 percento dei rifiuti sui fondali sono residui di plastica: concentrazioni altissime nel golfo di Napoli

loading...

Verdi: “Occorre procedere su un doppio livello, comportamentale e normativo, per invertire la tendenza. In Campania il progetto pilota con gli ‘spazzini del mare'”

 

 

Napoli, 9 Ottobre – “Dal report Ispra-Snpa risulta che il 77 percento dei rifiuti sui fondali sono residui di plastica. Concentrazioni altissime di rifiuti sui fondali sono state riscontrate nel golfo di Napoli con 1200 oggetti per ettaro. Numeri che fanno riflettere. Come riferisce uno slogan ‘tutto quello che butti a terra lo ritrovi a mare’. Bisogna ripartire da questo punto e agire su due livelli: normativo e comportamentale. Se il legislatore deve migliorare la normativa a tutela dell’ambiente i cittadini devono aumentare i livelli di raccolta differenziata, evitando di sversare rifiuti in maniera incivile”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il direttore dell’Area marina protetta “Regno di Nettuno” Antonio Miccio. “Nell’area “Regno di Nettuno” portiamo avanti un progetto che coinvolge i pescatori che sono diventati gli ‘spazzini’ del mare. Un’iniziativa utile, dall’indubbio valore dimostrativo, che deve servire da monito ai cittadini. Ognuno deve fare la propria parte, impegnandosi in prima persona con comportamenti ecosostenibili e rispettosi dell’ambiente”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.