Cultura

“Progetto Internazionale Domenico Cimarosa”: la biennale dedicata al geniale operista aversano

loading...

Napoli, 7 Dicembre – “Progetto Internazionale Domenico Cimarosa”. E’ questo l’incipit dell’ambiziosa pianificazione dedicata al geniale operista aversano che fra tutti i compositori napoletani fu quello più legato alla realtà popolare ma allo stesso tempo quello che diede alla sua arte lo stile più raffinato e prezioso.

Una interessante iniziativa di respiro internazionale che coinvolge, in primis, i Conservatori di Musica dalla Campania, di gran parte della penisola, ma che poi si espande progressivamente e accomuna quelli di tutto il mondo.

Il progetto nasce dalla brillante iniziativa della dott.ssa Katia Cerullo, valente soprano, in sinergia con il Teatro “Domenico Cimarosa” di Aversa, e ha lo scopo di restituire importanza e valore al prestigioso teatro aversano e di rendere giustizia al geniale operista del 700’. “Rivalutare il teatro di Aversa e portare alla luce la grandezza di Domenico Cimarosa – afferma la dott.ssa Cerullo, responsabile del Progetto – è l’obiettivo principale che ci siamo prefissi. L’illustre compositore aversano è stato, negli anni, quasi completamente dimenticato, così come tutta la scuola napoletana, dando particolare importanza, invece, a quella tedesca. Si dimentica purtroppo che la musica barocca, nasce a Napoli. Ne consegue che la scuola partenopea è senza dubbio la migliore al mondo”.

“Il progetto internazionale di cui ci stiamo occupando – puntualizza la Cerullo, da pochi giorni insignita del titolo di Cavaliere di Malta – coinvolge quasi tutti i Conservatori del mondo. Siamo partiti dalla nostra regione, con il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e il Conservatorio di Avellino, fino a coinvolgere quello di San Pietroburgo, la School Music di Malta, per poi toccare Parigi, Vienna, Berlino, Amsterdam e tanti altri”.

Un progetto di grande spessore culturale, che abbraccia, dunque, importanti Conservatori europei, ma che nel suo dna possiede anche una forte impronta solidale.  La lodevole campagna di solidarietà proposta con grande slancio dalla responsabile Katia Cerullo, focalizza l’attenzione sul Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, danneggiato dalla marea eccezionale di qualche settimana fa, che ha letteralmente messo in ginocchio Venezia e le sue isole. “Una delle ultime adesioni – puntualizza la dott.ssa Cerullo – arriva dal Conservatorio di Venezia. Non nascondo, in verità, la grande soddisfazione. A Venezia, alla luce degli ultimi disastrosi eventi, stanno attraversando una fase davvero molto critica. Ecco perché, di concerto con Vincenzo Virgilio, proprietario nonché direttore del Teatro Cimarosa, e insieme a tutti gli altri partner, abbiamo deciso di devolvere una parte dei fondi europei che riceveremo per il Progetto Internazionale, al Conservatorio veneziano Benedetto Marcello. Non potevamo non rivolgere la nostra attenzione a chi, in questo momento, ha realmente bisogno di aiuto per superare una fase così delicata e difficile. Inoltre – afferma – provvederemo a rimborsare le spese di partecipazione del Conservatorio di Venezia alla biennale”.

Identica soddisfazione arriva anche dalla città lagunare. In una video-telefonata con la dott.ssa Cerullo, il vice direttore del Conservatorio veneziano “Benedetto Marcello”, Luisa Giannini, alla presenza dei due collegi, il Consiglio Accademico e il Consiglio di Amministrazione conferma entusiasta l’adesione.

Fulcro centrale del Progetto Internazionale è il Teatro “Domenico Cimarosa” di Aversa. La biennale, che si svolgerà da giugno 2020 a dicembre 2022, inaugurerà, dunque, una interessante stagione lirica, i cui protagonisti saranno appunto i Conservatori coinvolti. Per quanto riguardo, infine, le esibizioni alla biennale, verrà conferita a tutti i Conservatori ambia discrezionalità nella scelta: si potrà, dunque, optare liberamente per un repertorio barocco, belcantista, pucciniano o qualsiasi altro.

Prende corpo, dunque, un Progetto di grande respiro internazionale, dedicato al compositore italiano Domenico Cimarosa, uno degli ultimi grandi rappresentanti della Scuola musicale napoletana.

 

 

 

 

 

 

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.