Comuni

Palma Campania, inaugurato l’Orto Sociale dell’Associazione Culturale Naturae: nasce un progetto di agricivismo nel cuore della città

loading...

Palma Campania, 4 Dicembre – “Sono passati tre anni, tante le difficoltà, tanti gli ostacoli, ma nonostante tutto, siamo qua, pronti a credere in quel che faticosamente portiamo avanti, con ottimismo e tanta forza interiore”. Queste le suggestive parole di Rosa Ferrante, Presidente dell’Associazione Culturale “Naturae” di Palma Campania, scritte sulla pagina Facebook associativa per dare voce al suo entusiasmo per l’imminente inaugurazione dell’angolo paradisiaco cittadino creato dai suoi associati: il primo Orto Sociale di Palma Campania.

Ebbene ieri, nonostante la pioggia e le restrizioni determinate dalla situazione epidemiologica incombente, uno sparuto gruppo di persone ha partecipato alla cerimonia battesimale dell’Orto Sociale, sito in via S. Felice, adiacente l’ex campetto sportivo dei “pretini”. Emozionante a dir poco, la benedizione di Don Tommaso Ferraro, parroco della parrocchia di “Mater Dei”, che ha consacrato la neonata creatura alla presenza del Primo Cittadino Nello Donnarumma, del Dott. Scherillo Arcangelo dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania e di tutti i componenti dell’Associazione. “E’ una cosa meravigliosa – ha proferito Don Tommaso – perché dà la possibilità di avere uno spazio per gli anziani, per i bambini, per i disabili. Complimenti all’associazione, ma soprattutto a noi il compito di rendere vivace questa oasi per non farla morire, perché tante iniziative vengono fatte e poi abbandonate e dimenticate”.

 La diretta Facebook sulla pagina dell’Associazione Culturale Naturae  ha contribuito a rendere visibile l’avvenimento e portare nelle case dei palmesi e non solo, le bellezze di un piccolo “Eden” al centro di Palma Campania, risorto dalle incurie del tempo e dall’umano abbandono.

Con il taglio del nastro da parte del Presidente Ferrante si è aperto ai presenti un nuovo spazio di vita, di sensazioni, di progetti futuri, un ambiente dedicato alla natura. Dopo aver visitato l’orto, il Sindaco Donnarumma ha rilasciato la seguente testimonianza di sicuro valore elogiante nei confronti dell’associazione: “Sicuramente un’iniziativa che ha molteplici significati e va nel verso del fare, nel far capire attraverso un movimento di persone che da una area dissestata abbiamo oggi una area urbana, una zona per far comprendere soprattutto alle nuove generazioni, quanto sia importante proteggere l’ambiente”.

All’interno dello stesso, oltre all’aspetto puramente agronomico per la presenza di diverse piante, non possono passare inosservate sicuramente le composizioni artistiche pittoriche di Francesca Sgambato, la quale ha rilasciato le seguenti parole: “Mi sento in famiglia perché faccio parte di questa associazione e ciò che ho fatto l’ho fatto col cuore. E’ stato un grande lavoro che dovrò ancora completare a causa del tempo instabile. Ho utilizzato colori acrilici cercando di dare il meglio, nonostante la parete dell’orto non liscia. Il glicine disegnato dovrà essere completato in futuro”. La presenza di Arcangelo Scherillo della Regione Campania, ha certamente dato un quid di specificità settoriale nel campo agrario, essendo una figura di spicco di questo mondo e la sua presenza, fortemente voluta da Rosa Ferrante, ha interessato non poco i presenti soprattutto per le sue parole di futura cooperazione: “Metteremo in atto una collaborazione con l’associazione, per creare dei minicorsi, o meglio degli incontri formativi partendo dalla base con le tecniche di coltivazione ed altro”.

E’ stato senza dubbio un vero successo, una simbiosi tra natura e intervento umano che ha portato a far rinascere un piccolo polmone verde a Palma Campania. “Voglio ringraziare il mio gruppo – afferma la Presidente Ferrante – perché abbiamo sfidato il Covid e siamo qui per onorare il nostro orto sociale. Grazie anche a Fioremy Creazioni per il bellissimo logo associativo e a Francesca Sgambato Liberart per le opere pittoriche. Abbiamo utilizzato gran parte di oggetti riciclati sparsi un po’ per tutto l’orto e questo piccolo rettangolo, concesso dal Sindaco, rappresenta il nostro lavoro fatto di impegno di tutti i soci, Adelinia Mauro, Gabriella Tuso ma in particolare del Direttore Carmine Guadagno e del Vice Direttore Maria Ammaturo, i quali si sono prodigati in una maniera esemplare.

In futuro ci sono progetti in cantiere, come l’idroponico utilizzando bottiglie riciclate e l’utilizzo di tronchi naturali e la rivisitazione del progetto Chefren con le nostre piramidi in legno, già utilizzate in un precedente progetto presso l’I.S. Caravaggio di S. Gennaro Vesuviano. Sono state tante le persone e associazioni che ci hanno aiutato omaggiandoci di piante e oggetti, come il Vivaio Sorrentino, la Proloco di Castello, l’Associazione Viva. Siamo ancora aperti un’altra settimana per consentire visite programmate, ma invito comunque tutti gli interessati a seguirci sulla nostra pagina Facebook associativa per constatare i nostri progetti futuri. Infine voglio ringraziare Carlo Sorrentino per la sua preziosa disponibilità”.   

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.