Comuni

Napoli, Orientale: riparte il laboratorio di audiovisivi a distanza

loading...

Napoli, 14 Marzo – A distanza di un anno l’emergenza legata al Coronavirus mette ancora a dura prova il mondo scolastico e accademico con la necessità di continuare con la didattica a distanza che i rischi sotto il profilo sanitario ci hanno imposto sin dai primi mesi della pandemia.  Se dal principio l’impatto con la realtà è stato duro e traumatico la reazione delle scuole e del mondo accademico non si è fatta attendere, rimodulando nuovi spazi del sapere, che qualcuno ipotizza potrebbero restare anche post emergenza sanitaria, ma non come mera riproduzione in modalità e-learning dell’ insegnamento in presenza ma stimolando e sperimentando nuove pratiche e nuove prospettive che ridefiniscano i metodi classici di insegnare senza snaturarli o minarli.

A Napoli l’Universitá Orientale prosegue con la modalità dell’e-learning per annullare la distanza fisica con i ragazzi anche sul fronte laboratoriale, attraverso un’esperienza interattiva e mediatica introdotta e portata avanti con coraggio, tenacia e attenzione da Francesco Giordano e il suo team di professionisti dell’ audiovisivo

Riparte così per il secondo anno a distanza  all’interno del corso di laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali il laboratorio di produzioni audiovisive, teatrali e cinematografiche Unior, diretto e fortemente voluto dal docente, videomaker, regista e direttore dell’associazione culturale V.e.d Francesco Giordano che grazie all’esperienza professionale e umana maturata con l’associazione culturale si mette in gioco dando una possibilità fortemente esperienziale agli studenti, allestendo in casa un’aula studio laboratoriale per videoconferenza con attrezzature professionali, un vero set, che ricrea scenografie d’ambienti, di volta in volta diverse e adattate alle esigenze formative. Prendendo in prestito un’espressione cara agli studiosi aziendali: il docente ricrea una comunità di pratica. Negli anni precedenti i suoi laboratori a carattere innovativo e basati sull’incontro-lezione, che annulla ogni distanza tra professore e alunno, sono risultati un’offerta vincente per l’ateneo.

Il numero di iscritti quest’anno ha raggiunto livelli record, definendo l’alto gradimento di un laboratorio che vuole traghettare in maniera costruttiva verso il mondo del lavoro, ad oggi sempre più bisognoso di persone motivate e competenti.

Dopo una prima fase di lezioni, indicazioni ed esercitazioni pratiche saranno coinvolti in videoconferenza diversi ospiti del comparto audiovisivo.

Il laboratorio sperimentale su piattaforma on-line è programmato dal 4 marzo e fino al 27 maggio a distanza. 

E’ un metodo di lavoro senza precedenti nel panorama accademico campano, in cui  si sondano nuove forme di partecipazione e aggregazione virtuale e in cui sara’ possibile imparare, confrontarsi a distanza, interloquire con ospiti di prestigio che il professore mettera’ a disposizione dei suoi ragazzi: da registi, sceneggiatori, specialisti dell’audiovisivo, della scena teatrale e della comunicazione, esperti del settore non solo sotto l’aspetto tecnico ma anche sotto quello piu’legato al reperimento delle risorse finanziarie e alla distribuzione per capire come reperire i mezzi per finanziare e promuovere i progetti. 

 Una sfida nella sfida per l’Orientale e per Francesco Giordano che coinvolgerà anche giornalisti, nel difficile ma al tempo stesso ambizioso obiettivo di comunicare realtà in fermento in un tempo soggiogato dalla paura del contagio e in cui si rischia di restare indietro, di perdere opportunità.

il professore Giordano ha dimostrato con la passata edizione del laboratorio di riuscire a superare le barriere di un luogo virtuale per entrare nelle case degli studenti e portarvi personalita’ di spicco, proiezioni, dibattiti, ma soprattutto stimoli, uscendo dall’universo esclusivamente nozionistico, coinvolgendo i giovani in una realtà viva e performante, facendoli sentire  protagonisti diretti del proprio apprendimento e di un cambiamento, che è prima di tutto culturale e facendoli diventare essi stessi parte di un processo di costruzione dinamico della conoscenza che non parta dall’alto, ma che sia fatto da feedback e scambio continuo

Per consentire ai suoi studenti di avere gli strumenti per poter padroneggiare la realtà Giordano nelle sue lezioni introduttive, coadiuvato dal regista Maurizio Giordano, in videoconferenza, trasmette ai ragazzi una conoscenza completa, anche se di base, del linguaggio dell’audiovisivo inquadrandolo nel discorso pratico della preparazione tecnica per la fase produttiva per terminare con la realizzazione e distribuzione del prodotto finale e includendo tutte le fasi e i soggetti che vengono interessati nel ciclo lungo e complesso, ma spesso ignorato da chi non appartiene al settore dell’audiovisivo.

Solo padroneggiando tecniche e saperi si potrà sperimentare nuovi linguaggi, nuove forme di comunicazione e l’innovazione diventerà a sua volta una nuova convenzione.

“In qualche modo inventarsi sempre nuove modalità di espressione e nel contempo nuove esperienze interattive, sperimentali. E’ quanto si sta cercando di perfezionare con questo nuovo corso, ancora una volta “costretto” all’e-learning. Ed allora abbattiamo la muraglia della distanza, tentiamo di uscire mentalmente dagli schermi, utilizzando anche tecniche che possano permetterci di “guidare a distanza” le braccia operative di chi sta al di là dello schermo. Gli studenti così diventano per una lezione registi a distanza, impartendo indicazioni e mettendo immediatamente in pratica la teoria. Così non rinunceremo comunque ad una esperienza laboratoriale e saremo in qualche modo presenti e interattivi.” Questo il messaggio di Francesco Giordano, all’inizio del suo percorso laboratoriale, con la stessa carica e tenacia di sempre, pronto a guidare la sua nave-scuola verso orizzonti sempre più lontani e insieme forzare quella ” confort zone” in cui si rischia, specie in tempo di pandemia, di restare arenati.

Valentina Soria

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.