Comuni

Napoli, emergenza contagi: muore medico di Secondigliano contagiato da paziente

loading...

Napoli, 18 Ottobre – “Sono vicino alla famiglia di Ernesto Celentano, medico di Secondigliano ucciso dal Covid 19 probabilmente contratto mentre rimuoveva dei punti di sutura ad un suo paziente risultato a sua volta positivo. Purtroppo gli operatori sanitari continuano a pagare un tributo altissimo in termini di contagi e di vite umane.

In questa seconda ondata i numeri confermano che ad essere esposti a maggiore rischio sono proprio coloro che si trovano in prima linea a combattere il virus. È nostro dovere tutelare in special modo chi si deve prendere cura di noi con tutti i mezzi possibili. Non solo garantendo a medici e infermieri i necessari dispositivi di protezione individuale e il rispetto dei protocolli anti Covid ma soprattutto agendo in modo responsabile. Ancora troppi assembramenti in molte zone della città, ancora troppi coloro che non indossano la mascherina. Occorre che tutti prendano coscienza che il virus corre sulle nostre gambe e ogni qualvolta si mettono in campo comportamenti scellerati si mette a repentaglio la propria vita e quella altrui”.

Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verse, commentando il post pubblicato sui social dall’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate che ha dato l’annuncio del tragico evento.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.