Politica

Napoli, elezioni del 4 marzo: ancora incerti i risultati definitivi nel Collegio Campania 2. Ricorsi alla Corte di Appello di Napoli dei candidati al Senato Peppe De Cristofaro-LeU e Giosy Romano-FI

loading...

Napoli, 17 Marzo- In Campania non sono ancora finite le Elezioni Politiche. O meglio, dopo conteggi e riconteggi dei voti, verbalizzazioni e rettifiche, c’è qualcosa ancora da chiarire, secondo gli interessati candidati rimasti, fino ad oggi, fuori dal Senato, ed impegnati ora in una giusta rivendicazione per vie legali a causa dei complessi calcoli previsti dal Rosatellum bis e delle difficoltà in merito all’attribuzione dei voti e la convalida di verbali.

 

Giuseppe De Cristofaro, detto Peppe, candidato al Senato per Liberi e Uguali, capolista nel collegio plurinominale Campania 2, Napoli, sta contestando con i suoi avvocati l’assegnazione del 18esimo seggio al Senato in Campania. Sono 18 i seggi al Senato spettanti alla Campania nella componente plurinominale, così distribuiti: 5 al collegio Campania 1 (includenti i collegi uninominali Caserta, Avellino e Benevento), 7 al collegio Campania 2 (Giugliano, Casoria e  Napoli), 6 al collegio Campania 3 (Portici, Torre del Greco, Salerno).

Secondo il meccanismo di calcolo previsto dal Rosatellum bis i cosiddetti “resti”, servono per l’attribuzione dei seggi restanti alle liste che hanno il quoziente più alto. In questo modo viene attribuito proprio il 18esimo seggio spettante alla Campania, il settimo seggio di Campania 2.

Vittima di questa complessità e degli ipotizzati errori è il Senatore uscente di LeU, Peppe De Cristofaro, il quale ha prodotto ricorso alla Corte di Appello di Napoli.

 

Il 18esimo seggio campano oscilla fra Forza Italia e Liberi e Uguali. Il totale dei voti avuti dalle singole liste su base regionale serve per il calcolo dei famosi resti. Il competente ufficio registra ora 527.816 voti a Forza Italia e 68.972 voti a Liberi e Uguali. Il seggio, secondo questi calcoli, spetterebbe quindi a Liberi e Uguali e perciò verrebbe riconfermato Peppe De Cristofaro a Senatore.

Anche il Sindaco di Brusciano, Presidente ASI, candidato al Senato con Forza Italia, Avvocato Giosy Romano, che ha raccolto 62.937 voti il 4 marzo, sostiene di avere diritto al seggio del Senato Campania 2, per la qual cosa ha prodotto formale istanza di assegnazione alla stessa Corte di Appello di Napoli. Secondo i dati provvisori del Ministero verrebbe assegnato al Collegio Campania 3, Salerno, il seggio spettante a Campania 2 secondo la ripartizione prevista dal decreto del Presidente della Repubblica allegato al Rosatellum.

L’auspicio per l’emergente Giosy Romano è quello di partecipare al Senato della Repubblica dopo l’attesa vittoria della battaglia legale sostenuta da un pool di avvocati di fama nazionale: i Professori, Orazio Abbamonte e Settimio Di Salvo, da Napoli ed i consulenti elettorali della Regione Lombardia, gli avvocati Di Pardo, Latessa e Scoppellitti secondo i quali “a norma di legge, tale seggio spetta, sulla base dei calcoli del proporzionale, al candidato di Forza Italia, l’avvocato Giosy Romano”. Per l’assegnazione legittima del seggio senatoriale, dopo le fatiche elettorali, Giosy Romano dunque vuole vedere riconosciuto il pieno rispetto del dato normativo.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.