Comuni

Napoli, Covid. La zona arancione non ferma la movida: centro storico gremito di ragazzi tutte le sere

loading...

Napoli, 25 Febbraio – La zona arancione non ha fermato gli assembramenti e la movida dei giovani a Napoli. Ogni sera il centro storcio della città continua a popolarsi pericolosamente di ragazzi che si incontrano per brindare, festeggiare e fare baldoria. Come mostra un filmato inviato da una cittadina al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, la sera del 24 febbraio Largo San Giovanni Maggiore, o piazzetta Orientale o anche Largo Giusso, come viene denominato, si mostra pericolosamente gremito di persone nonostante l’emergenza covid.

“La Campania è diventa zona arancione proprio a causa di chi non ha voluto, e continua a non volere, rispettare le regole, che non riesce proprio a rinunciare a fare festa, a partecipare a mega assembramenti e a continuare a fare quel che faceva prima fregandosene dell’emergenza sanitaria. Non dovremmo allora stupirci se poi passeremmo ad essere addirittura zona rossa, i contagi non accennano a fermarsi, gli ospedali si stanno riempiendo. Vogliamo fare appello al senso di responsabilità della cittadinanza, pure a quella parte che fino ad ora se n’é altamente infischiata delle regole, ora c’è bisogno di serietà e di coesione prima che la situazione degeneri ulteriormente. Oltre a ciò, però, è indispensabile un incremento dei controlli delle forze dell’ordine soprattutto nelle aree maggiormente frequentate dai più giovani, non si può più essere permissivi e tolleranti.”– ha  dichiarato il Consigliere Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.