Comuni

Mariglianella, agevolazioni nel pagamento prima rata IMU 2020 per i contribuenti in difficoltà economiche

loading...

Mariglianella, 12 Giugno – L’Amministrazione Comunale di Mariglianella, guidata dal Sindaco, Felice Di Maiolo, avente come Assessore al Bilancio il Dott. Arcangelo Russo, in seguito al rischio sanitario dovuto alla pandemia Cocid-19, al dichiarato stato di emergenza, fino al 31 luglio 2020, come fissato nel D.P.C.M del 31 gennaio 2020 (in G.U. n. 26 del 1° febbraio 2020), ai diversi altri provvedimenti governativi e rilevata la conseguente crisi economica, ha deciso di agevolare i contribuenti in gravi difficoltà economiche nel pagamento della prima rata dell’IMU 2020 la cui scadenza del 16 giugno è spostata al 30 settembre 2020 per chi attesta la riduzione del volume d’affari o del reddito da lavoro dipendente e/o assimilato.

Con Delibera n. 33 del 10 giugno 2020 la Giunta Comunale ha deciso:

di non differire il termine di versamento relativo alla prima rata dell’IMU 2020 e di prevedere la non applicazione di sanzioni ed interessi per i contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche a causa della pandemia COVID-19 e che effettuano il versamento della rata di acconto IMU entro il 30 settembre 2020, con esclusione del gettito IMU riservato allo Stato derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, di confermare la scadenza del saldo IMU al 16 dicembre 2020; di disporre la non applicazione di sanzioni ed interessi nel caso di versamento dell’acconto IMU 2020 entro il 30 settembre 2020, limitatamente ai contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche, da attestarsi entro il 31 ottobre 2020, a pena di decadenza dal beneficio, su modello predisposto dal Comune; di stabilire che le difficoltà economiche da certificare sono: a) una riduzione del volume di affari per soggetti titolari di reddito di impresa, arte o professione che abbiano avuto una riduzione del volume di affari di almeno il 50% sul totale dei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno; b) una riduzione  del reddito da lavoro dipendente e/o assimilato di almeno il 20% sul totale dei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno”.

Il Sindaco, Felice Di Maiolo, e l’Assessore al Bilancio, Dott. Arcangelo Russo, hanno dichiarato: “Riteniamo fondamentale salvaguardare il tessuto economico del territorio comunale, prevedendo, per tutti i contribuenti che hanno registrato comprovate e oggettive difficoltà economiche a causa dell’emergenza sanitaria, la possibilità di posticipare il pagamento della prima rata dell’IMU a fine settembre, senza sanzioni o interessi. È opportuno agire a tutela e a supporto della nostra comunità mettendo in campo provvedimenti fattivi ed efficaci, che siano una concreta spinta propulsiva per riemergere dalla crisi sociale ed economica provocata dal lungo e disagevole periodo di lockdown”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.