Politica

Le dichiarazioni di Matteo Salvini ospite a il “Caffè della domenica” su Radio 24

loading...

Roma 7 Febbraio – Intervista radiofonica a Matteo Salvini, ospite alla trasmissione il “Caffè della domenica” su Radio 24. Molti i temi toccati: l’Europa, l’immigrazione, il nuovo Governo e i rapporti con gli altri leader. Ecco alcune dichiarazioni del segretario della Lega.

In Europa però a testa alta

« Io aspiro a un governo che difenda l’interesse . Si può stare in Europa però a testa alta”. Con il premier incaricato Draghi abbiamo parlato anche di Europa. E’ chiaro che noi siamo mani, piedi, cuore e cervello in Europa, ovviamente io aspiro a un governo che difenda l’interesse nazionale, che difenda l’agricoltura italiana, l’impresa italiana”. La direttiva Bolkestein mette all’asta al miglior offerente pezzi d’Italia, mercati, spiagge, lidi mentre va salvaguardato il lavoro, l’identità del nostro territorio. Quindi si può stare in Europa difendendo però gli interessi dei nostri lavoratori. L’Europa deve garantire il benessere, la crescita con regole uguali per tutti. Non possono esserci in Europa paradisi fiscali, per intenderci un’azienda come la Fiat non può produrre in Italia, essere scalata dal Governo francese e trasferire le sue sedi in Olanda e in altri paesi»

Immigrazione

«Non parlo di immigrazione perché sarebbe scontato, è chiaro che la tutela degli interessi nazionali coincide con la tutela dell’interesse europeo perché i confini italiani sono confini europei.

Con gli altri leader

“Con Renzi ci siamo messaggiati una volta, poi ci vediamo in Senato. Mi sono messaggiato anche con Di Maio, e’ il mio mestiere parlare con i leader di partito. Ho telefonate quotidiane con Berlusconi, Meloni, Toti. Non ho frequentazioni assidue con il Pd ma le avremo…

Ci vedremo martedì per portare le nostre proposte su Gronda di Genova, Brennero, ponte di Messina e altre grandi opere, ma se mi chiede se abbiamo parlato di totoministri e totopoltrone o sottosegretari – riferendosi al conduttore- le dico no. Aspettiamo le decisioni del professor Draghi. Io non sono per appoggio esterno sorridente, se c’è un progetto convincente ci siamo, se mi dicessero torniamo alla legge Fornero e non sblocchiamo le grandi opere, non ci staremo. Ma vedo che c’è convinzione a tagliare tasse e burocrazia»

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.