Attualita'

Emergenza Covid, l’Italia torna in zona gialla. In ordine sparso riaprono le scuole

loading...

Napoli, 7 Gennaio – L’Italia oggi e domani torna nella fascia gialla, ma a differenza di quanto accadeva prima di Natale, sarà un giallo rafforzato: riaprono bar e ristoranti ma restano il divieto di spostarsi tra le regioni – tranne che per comprovate esigenze di salute o lavorative – il coprifuoco dalle 22 alle 5 e naturalmente l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto e al chiuso.

Vietati gli assembramenti e le feste. Sabato 9 e domenica 10 gennaio varranno le regole della zona arancione.

Per quanto riguarda la scuola, la ripartenza avviene in ordine sparso. Da oggi si torna in aula nelle scuole elementari e nelle medie, oltre a quelle dell’infanzia (con eccezioni in Calabria, Campania e Puglia); Le scuole superiori di secondo grado rivedranno in aula i ragazzi da lunedì 11 gennaio, con presenze al 50%. Ma non sarà così per tutto il Paese.   

L’Alto Adige, infatti, ha deciso di tentare un ritorno verso la normalità e, da giovedì 7 gennaio, apre anche gli istituti superiori con presenze fino al 75% e con un minimo del 50%”.   

In Piemonte, invece, ragazzi delle superiori in aula da lunedì 18 gennaio. Friuli Venezia Giulia, Veneto e Marche, già nella giornata di lunedì scorso avevano deciso, con ordinanze, di rinviare a fine gennaio le lezioni in presenza e di proseguire fino a quella data, al 100%, con la didattica e distanza. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.