Attualita'

Emergenza coronavirus anche negli USA: Trump stanzia 50 miliardi

Napoli, 14 Marzo – Chiara ormai emergenza Coronavirus anche in America. Dopo la dichiarata emergenza nazionale di ieri 13 marzo 2020, il Presidente degli USA Donald Trump, ha annunciato un primo stanziamento di 50 miliardi di dollari per l’emergenza sanitaria.

“Chiederemo agli ospedali di preparare piani di emergenza. Assicureremo massima flessibilità nella lotta al virus”, ha affermato il Presidente americano, ritenendo opportuno rendere disponibili già dalla settimana prossima oltre 500mila test. La novità poi tutta americana sarà un test di “tele-diagnosi” oppure “drive-in”, direttamente in auto, al fine di comprendere la positività o meno al virus, misure confermate sempre nella giornata di ieri in conferenza stampa a Washington D.C. , alla presenza del Presidente USA e del vice Mike Pence.

Il primo sarà tramite una piattaforma web su cui sta lavorando anche il colosso informatico Google, ed avrà una sezione da compilare dove chiunque potrà descrivere sintomi sospetti ed avrà una risposta che consiglierà se effettuare un test o meno. Il secondo invece prevede tamponi nei grandi parchi commerciali alle persone prima di uscire dalla propria auto al fine di evitare contagi di massa in ambienti molto frequentati.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa