Comuni

Dopo i focolai alla Sonrisa la Regione Campania vara un nuovo decreto: Sant’Antonio Abate zona rossa. Chiuse le strutture ricettive e test per tutti i campani che ritornano dalle vacanze

loading...

Sant’Antonio Abate, 12 Agosto – A seguito dell’ elevato numero di contagi registrato presso La Sonrisa, struttura ricettiva di Sant’Antonio Abate, il Governatore della Campania Vincenzo De Luca ha firmato una nuova ordinanza che prevede la chiusura della struttura La Sonrisa e dell’Hotel  Villa Palmentiello, l’obbligo di isolamento domiciliare per i cittadini della zona di via Croce di Gragnano nel territorio di Sant’Antonio Abate, test per tutti gli abitanti della cittadina e a tutti quelli che hanno preso parte ad eventi  presso le due strutture ricettive e a tutti cittadini campani in rientro dalle vacanze.

“Sono misure assolutamente necessarie, la curva dei contagi sta subendo un rialzo e questo ci preoccupa. Occorre fare tutto ciò che è in nostro potere per limitare il diffondersi l’epidemia ed evitare che in autunno ci sia una seconda grande ondata, sarebbe un disastro, in termini di contagiati, vite umane e per la nostra economia già messa a dura prova.”– ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli membro della commissione sanità.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.