Politica

Campania, Iovino (M5S): “Ateneo della Parthenope a Nola è motivo di orgoglio per la città”

Il deputato a margine del protocollo d’intesa per la costruzione della nuova sede: “Decisione importante per i tanti studenti del nostro territorio”

 

 

Napoli, 13 Luglio – “La notizia dell’apertura di un nuovo Ateneo dell’Università degli Studi Parthenope a Nola è motivo di grande orgoglio per una città che ha dimostrato, negli anni, di essere un riferimento in molti settori. Un territorio che, grazie all’impegno della sua comunità, si è sempre distinta per un particolare fermento culturale. Ed è importante che, in vista della realizzazione di una nuova sede ex novo, sia stata prevista comunque una ripresa delle attività didattiche in locali messi a disposizione dal Comune. Questo darà fin da subito la possibilità ai tantissimi studenti del comprensorio Nolano di non dover più fare i conti con problemi logistici e di trasporto, ma di poter studiare senza spostarsi e seguire i corsi nel loro territorio. E ben presto avranno a loro disposizione spazi nuovi inclusivi e accessibili”.

E’ quanto dichiarato dal deputato del Movimento 5 Stelle e segretario dell’ufficio di presidenza della Camera Luigi Iovino, a margine della firma del protocollo d’intesa tra il Rettore dell’Università “Parthenope” e il sindaco di Nola per la realizzazione di una sede dell’Ateneo.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa