Politica

Vittime di via Fani, Iovino (M5S):”Ferita che non smetterà di scuotere coscienze”

loading...

Il deputato e membro della Commissione Difesa: “Caduti in guerra in difesa della vita democratica”

Napoli, 16 Marzo – “Quarantatré anni fa, in questo giorno, si consumava il barbaro assassinio di cinque onesti e integerrimi servitori dello Stato. Domenico Ricci, Raffaele Iozzino, Francesco Zizzi, Giulio Rivera, Oreste Leonardi erano gli uomini di scorta di Aldo Moro, negli istanti in cui il presidente della Dc fu rapito dalle brigate rosse.

La loro morte sia da sprone per tutte le generazioni che verranno. Gli anni trascorsi non potranno limare la memoria di questi grandi uomini, caduti nel corso di una folle guerra dichiarata dai terroristi allo Stato nel tentativo, fallito, di destabilizzare la vita democratica. Una ferita incancellabile che non dovrà mai smettere di scuotere le nostre coscienze”. Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Difesa Luigi Iovino.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.