Politica

Truffa ai danni dell’ASL di Caserta ad opera di medici ed imprenditori. Borrelli: “Pene severe per medici ed imprenditori corrotti che truffano il sistema sanitario”

Caserta, 4 Marzo – Nella giornata del 4 marzo i carabinieri del NAS, diretti dal tenente colonello Vincenzo Maresca, hanno preso delle misure cautelari nei confronti di 17 persone, tra cui medici e dipendenti dell’ASL di Caserta e imprenditori operanti nel settore sanitario, accusati di associazione per delinquere finalizzata al falso, corruzione, ricettazione e truffa aggravata ai danni del sistema sanitario nazionale.
“Attendiamo il processo per venire a capo della faccenda e conoscere tutte le responsabilità ed i colpevoli. I medici e gli imprenditori corrotti che truffano il sistema sanitario sono alla stregua dei criminali, quindi se tutti quelli coinvolti in queste misure cautelari risulteranno colpevoli dovranno subire condanne molto severe, senza sconti.”– è stata la dichiarazione del Consigliere Regionale dei verdi e membro della Commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli.

Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa