Comuni

Somma Vesuviana, l’antico borgo Casamale sarà Zona a Traffico Limitato: la Giunta ha approvato la Ztl

loading...

L’antico Borgo del Casamale, uno dei pochi centri storici praticamente intatti dell’area vesuviana, sarà Zona a Traffico Limitato. Oggi la Giunta ha approvato la Ztl!

Salvatore Di Sarno (sindaco di Somma Vesuviana) : “E’ il primo passo verso la realizzazione di un Borgo Turistico. Per la prima volta nella storia, il nostro paese si dota di una Ztl. Un modello di sviluppo che dovrà basarsi sulla valorizzazione dell’artigianato, della ristorazione, del turismo lento”.

Sergio D’Avino (Ass. alla Viabilità) : “Siamo dinanzi ad una grande novità. La Ztl con varchi dotati di sistemi telematici e automatizzati, funzionerà dalle ore 21 alle ore 24 per i giorni che andranno dal Lunedì al Giovedì, dalle ore 20 alle 24 il Venerdì, Sabato e festivi ma dalle ore 12 alle ore 14 e dalle ore 20 alle 4 del mattino seguente per quanto riguarda la Domenica. Una grande opportunità per le attività economiche basate anche sulla ristorazione. Ovviamente ci saranno delle eccezioni”.

Somma Vesuviana, 28 Maggio – “Per la prima volta nella storia di Somma Vesuviana, il paese si dota di una Ztl.  La Giunta Comunale, ha approvato la Zona a Traffico Limitato. Il Borgo del Casamale, Centro Storico di Somma Vesuviana sarà Zona a Traffico Limitato. E’ il primo passo per la creazione di un Borgo turistico il cui modello di sviluppo possa basarsi sulle botteghe, la ristorazione, l’artigianato, la valorizzazione dei monumenti e turismo lento. La Ztl sicuramente migliorabile nel tempo è solo l’azione iniziale di questa Amministrazione nell’ambito di una politica concreta di valorizzazione dei beni culturali, storici e del miglioramento della qualità della vita”. Lo ha annunciato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana appena terminata la Giunta.

Una Ztl voluta fortemente dall’Assessore alla Viabilità, Sergio D’Avino dopo un lungo e costante lavoro.

“Per questa Ztl rilevante sarà il contributo della telematica. Dunque la Ztl avverrà tramite sistemi automatizzati e continui di controllo degli accessi con l’identificazione  dei veicoli in transito attraverso ciascun varco al fine di verificare l’autorizzazione all’accesso alle zone controllate. E’ chiaro che determinate eccezioni ci saranno esclusivamente per i residenti – ha proseguito D’Avino –  che potranno presentare domanda di regolare autorizzazione permanente o temporanea.  La Ztl sarà in funzione dalle ore 21 alle ore 24 per quanto riguarda i giorni che vanno dal Lunedì al Giovedì mentre il Venerdì, il Sabato e in tutti i giorni festivi, la Ztl sarà attiva dalle ore 20 alle ore 24. La Domenica la Ztl funzionerà dalle ore 12 alle ore 14 e dalle ore 20 alle ore 4 del mattino seguente. Inoltre in caso di eventi, manifestazioni, cantieri, od altre esigenze motivate che interessino direttamente od indirettamente il “centro storico”, l’orario di validità della ZTL potrà essere modificato. La circolazione all’interno della ZTL, è sempre vietata ai veicoli con massa complessiva a pieno carico superiori a 3.5 t, quelli con altezza superiore a mt. 2,5 e ai motoveicoli con esclusione dei veicoli in servizio di emergenza o soccorso e di pubblica utilità o dotati di specifiche autorizzazioni. All’interno della ZTL vige sempre il limite massimo di velocità di 30 km/h”.

Ma ecco il sistema di controllo:

“Il controllo elettronico sarà installato nei varchi della “Zona a Traffico Limitato” posti alle seguenti intersezioni: Via Ferrante D’Aragona e Vico Cuonzolo; Via M. Troianiello angolo via Torre; Via Piccioli e Via Giudecca. Il controllo degli accessi alla ZTL avverrà mediante idoneo sistema di rilevazione degli accessi dei veicoli, omologato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Tale sistema consentirà di: rilevare ogni veicolo che transita dal varco; acquisire la targa del veicolo  – ha continuato D’Avino – in transito; confrontare tale targa con le liste di veicoli autorizzati (WHITE LIST) distinte per giorni e orari; memorizzare le targhe in un data base; inviare al server l’immagine della targa qualora si tratti di un veicolo non autorizzato oppure eliminare l’immagine nel caso si tratti di un veicolo autorizzato. Il Comando di Polizia Municipale è l’organo di polizia stradale deputato e competente ad effettuare la verifica, il controllo e l’eventuale convalida dell’infrazione, procedendo all’applicazione della sanzione prevista, nel rispetto di quanto prescritto dal D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196 e successive modifiche ed integrazioni.

Ecco invece i requisiti per il rilascio di autorizzazioni permanenti:

“Le autorizzazioni permanenti per il transito e la sosta nelle ZTL possono essere rilasciate esclusivamente a coloro che sono in possesso dei requisiti di seguito precisati: ai residenti nella ZTL provvisti di patente di guida può essere rilasciata un’autorizzazione per ogni veicolo di proprietà o di cui abbiano la dimostrata disponibilità in modo esclusivo; a coloro che, pur non essendo residenti anagrafici, siano in grado di dimostrare l’effettiva e abituale dimora nella Zona a Traffico Limitato nonché a coloro che, parenti di residenti – ha dichiarato Sergio D’Avino –  per periodi limitati di tempo, si trovino nella necessità di dimorare presso l’abitazione dei congiunti, indicando il periodo esatto di permanenza (autocertificando dette condizioni), potrà essere concessa un’autorizzazione per un solo veicolo; ai titolari e ai dipendenti dei pubblici esercizi e dei negozi di vicinato, all’interno della ZTL, provvisti di patente di guida, per ragioni strettamente legate alla attività, potrà essere concessa un’autorizzazione per un solo veicolo a persona; ad ogni nucleo familiare con residenza anagrafica all’interno della Zona a Traffico Limitato e composto esclusivamente da persone con età superiore ai 65 anni, sprovvisto di veicolo proprio e patente, potranno essere concesse n. 2 autorizzazioni relativamente ai veicoli individuati dalle suddette persone; ai proprietari di box o di posto auto e agli affittuari e/o ai titolari di contratto d’uso di box o posto autovettura a qualsiasi titolo potrà essere concessa la sola autorizzazione di transito per accedere al box o al posto auto. Il numero delle autorizzazioni da rilasciare in tutti i casi suddetti sarà rapportato al numero dei veicoli che possono essere ricoverati e comunque in ragione di 1 veicolo ogni 15 mq (e successivi multipli) per box o posti auto in struttura e di 1 veicolo ogni veicolo ogni 15 mq (e successivi multipli) per posti auto all’aperto”.

Per le autorizzazioni temporanee:

“Le autorizzazioni temporanee per il transito e la sosta nella ZTL possono essere rilasciate esclusivamente agli artigiani o ditte che effettuano interventi professionali di pronto intervento o a domicilio, è concesso il permesso temporaneo di transito e la sosta, nei pressi del luogo dell’intervento, a condizione che non venga intralciata in alcun modo la circolazione veicolare e pedonale e per il tempo strettamente necessario ad eseguire le attività lavorative del caso. Sul veicolo dovrà essere esposto apposito contrassegno riportante la dicitura “Riparazione d’urgenza” e gli estremi della ditta. L’autorizzazione/regolarizzazione al transito – ha affermato l’Assessore alla Viabilità – da inoltrare entro 3 giorni dall’accesso, sarà subordinata all’indicazione da parte del richiedente dei seguenti dati: targa del veicolo, destinazione (via, piazza, civico,…), motivo dell’intervento oltre che dimostrare lo svolgimento dell’attività di cui sopra. I veicoli diretti alle strutture ricettive ricadenti nella ZTL sono autorizzati alla circolazione ed alla fermata per lo scarico/carico bagagli e, a tal fine, il gestore dell’attività dovrà trasmetter e quotidianamente l’elenco delle targhe dei propri clienti all’ufficio comunale preposto. In occasione di manifestazioni ed iniziative su aree pubbliche, regolarmente autorizzate o altre attività rivolte al pubblico, possono essere rilasciati permessi temporanei limitati alle esigenze organizzative”.

Veicoli che possono circolare in ZTL senza specifiche autorizzazioni

“All’interno della ZTL possono circolare senza obblighi e limitazioni i veicoli delle Forze di Polizia, della Polizia Giudiziaria – ha concluso D’Avino – della Polizia Locale, dei Vigili del Fuoco, delle Forze Armate, della Protezione Civile, nonché le autoambulanze, veicoli della società incaricata per la raccolta rifiuti, i veicoli di Istituti di Vigilanza identificabili dalla scritta di appartenenza per espletamento del servizio in siti ricompresi nella ZTL e, in genere, i mezzi impegnati in operazioni di emergenza. Possono circolare senza necessità di permesso i velocipedi, i veicoli di proprietà o a servizio dell’Amministrazione Comunale. Possono circolare, salvo regolarizzare il transito nei 3 giorni successivi dall’evento le seguenti categorie di veicoli: appartenenti ad enti pubblici per motivi di servizio, i veicoli completamente elettrici, taxi e autoveicoli a noleggio con conducente, i veicoli di aziende distributrici di prodotti farmaceutici e ditte che svolgono servizio di consegna domiciliare di farmaci/presidi salvavita (es: ossigeno terapia), veicoli muniti di contrassegni rilasciati alle persone disabili o al servizio di persone invalide e veicoli di associazioni per assistenza a persone bisognevoli, di medici e personale infermieristico per assistenza a domicilio.

Ai trasgressori verranno applicate le procedure sanzionatorie previste dal Codice della Strada per le violazioni ad esso attinenti, nonché quelle previste dal Codice Penale o dalla Leggi speciali per le falsità documentali (esibizione, uso o creazione di atti falsi in tutto o in parte) o per la mendacità nelle dichiarazioni e/o attestazioni. Rientrano nell’ambito di applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria di cui al punto precedente anche le seguenti condotte: mancata esposizione, nei casi previsti, del contrassegno/permesso di transito e/o sosta; omessa restituzione del pass in seguito alla decadenza dei requisiti”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.