Attualita'

Scuola, le indicazioni del Ministero dell’Istruzione sulla distribuzione delle risorse DL 17.03.20 n°18

Napoli, 25 Marzo – Ieri il Ministero dell’Istruzione ha scritto alle Istituzioni Scolastiche ed Educative e ai Revisori dei Conti delle stesse, per fornire le indicazioni operative necessarie, ai sensi del D.L. 17 marzo 2020 n°18.

Nella missiva, a firma del Capo Dipartimento Giovanna Boda, si precisa che al fine di supportare le Istituzioni scolastiche nella gestione delle attività in un momento di estrema contingenza, s’intende fornire alcune prime indicazioni essenziali rispetto all’applicazione del Decreto, in particolare, sulle disposizioni afferenti alla pulizia straordinaria degli ambienti scolastici, al differimento dei termini amministrativo-contabili e agli strumenti per la didattica a distanza. L’articolo 77 del citato D.L. n.18/2020, si legge nella nota, ha previsto uno stanziamento complessivo pari ad euro 43,5 milioni da destinare a tutte le scuole, statali e paritarie, del sistema nazionale d’istruzione per l’acquisto di beni o servizi finalizzati a garantire idonee condizioni igienico-sanitarie dei locali, ovvero dispositivi di protezione e igiene personale per l’intera comunità scolastica.

Per quanto concerne il differimento di termini amministrativo-contabili, l’articolo 107 del D.L. n. 18/2020, tenuto conto della oggettiva necessità di alleggerire i carichi amministrativi di enti ed organismi pubblici nell’attuale contesto di emergenza sanitaria, prevede, inter alia, il differimento del termine previsto per l’adozione dei rendiconti o dei bilanci d’esercizio relativi all’esercizio finanziario 2019 ordinariamente fissato al 30 aprile 2020. Infine, per quanto riguarda gli strumenti per la didattica a distanza, l’articolo 120 del D.L. n. 18/2020, prevede lo stanziamento di euro 85 milioni per far fronte all’attuale emergenza sanitaria e consentire alle istituzioni scolastiche statali la prosecuzione della didattica tramite la diffusione di strumenti digitali per l’apprendimento a distanza.

In particolare è prevista l’assegnazione di 10 milioni di euro per dotarle immediatamente di strumenti digitali o per favorire l’utilizzo di piattaforme di e-learning, con particolare attenzione all’accessibilità degli studenti con disabilità. Sono poi previsti 70 milioni di euro per mettere a disposizione degli studenti meno abbienti, in comodato d’uso gratuito, dispositivi digitali individuali, anche completi di connettività, per la migliore e più efficace fruizione delle piattaforme per l’apprendimento a distanza, di cui al punto precedente.

Infine, sono previsti 5 milioni di euro per la formazione on line dei docenti sulle metodologie e sulle tecniche di didattica a distanza. Con decreto del Ministro dell’Istruzione sono stabiliti i criteri e i parametri per l’assegnazione diretta alle Istituzioni scolastiche delle risorse finanziarie in parola, in funzione della distribuzione del reddito regionale e tenuto conto della numerosità degli alunni. Come previsto dall’art. 120, comma 6, D.L. n. 18/2020 “Il Ministero dell’istruzione è autorizzato ad anticipare alle istituzioni scolastiche le somme assegnate in attuazione del presente articolo e, comunque, quelle assegnate in relazione all’emergenza sanitaria di cui al presente decreto, nel limite delle risorse a tal fine iscritte in bilancio e fermo restando il successivo svolgimento dei controlli a cura dei revisori dei conti delle istituzioni scolastiche sull’utilizzo delle risorse finanziarie di cui al presente articolo in relazione alle finalità in esso stabilite.”



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa