Politica

Scuola, il ministro Azzolina ringrazia il personale Ata: ”Indispensabili al buon funzionamento delle scuole”

loading...

Napoli, 5 Maggio – Ogni tanto un bell’attestato di lode per gli Amministrativi, Tecnici e Ausiliari della Scuola. Ebbene, recentemente il Ministro Azzolina ha dimostrato grande lungimiranza e considerazione nei confronti del personale non docente, che con tanta professionalità, rappresenta il telaio di una macchina   complessa come lo è la nostra scuola italiana. Su Facebook, le sue parole sono state apprezzate dagli addetti ai lavori: “Le cose vanno dette con chiarezza, negli ultimi anni non è stato fatto abbastanza per digitalizzare il Paese e anche la Pubblica Amministrazione. Dobbiamo accelerare così come stiamo facendo al Ministero dell’Istruzione – continua la Ministra – Quest’anno, per la prima volta, l’inserimento delle domande per le graduatorie permanenti ATA sarà, appunto, digitalizzato. Abbiamo già presentato la piattaforma ai sindacati e partiamo il 5 maggio con la procedura di inserimento. Ne approfitto per ringraziare il personale ATA, indispensabile al buon funzionamento delle istituzioni scolastiche. La mancata digitalizzazione dei processi è stato l’ostacolo che abbiamo incontrato anche per l’aggiornamento delle graduatorie di istituto dei docenti”.

Queste, le belle parole per gli Ata che fanno bene, anche perché sovente si apprezza poco il loro operato a causa di luoghi comuni che danneggiano la professionalità degli stessi operatori e macchiano intere categorie. Altro importante discorso che insorge in questi giorni è la previsione che molti del settore fanno nello scegliere il momento giusto per rientrare a pieno ritmo a scuola. Così la Ministra delinea la sua posizione al riguardo: “Dopo il mio intervento a Sky si è aperto un ampio dibattito sul rientro a settembre. Bene. Vuol dire che finalmente tutti sono davvero interessati alla scuola e al suo futuro, anche chi, in passato, l’ha sottoposta a tagli lineari o ha dimenticato di occuparsene come avrebbe dovuto e aveva promesso di fare. Le difficoltà che viviamo oggi sono frutto di trascorsi che tutti conosciamo…. Hanno fatto discutere alcune mie proposte per la riapertura di cui ho parlato in tv. Non sono decisioni già prese o imposte, sono elementi di dibattito, basati sul lavoro che stiamo portando avanti con il Comitato di esperti che sta collaborando con il Ministero per la ripresa delle attività e il Comitato tecnico scientifico che supporta il Governo dall’inizio dell’emergenza – continua la Ministra – certo, ci sarebbe piaciuto poter riaprire tutto e farlo subito. Il Presidente del Consiglio Conte, io stessa, gli altri Ministri avremmo potuto inseguire un facile consenso, cavalcando il malcontento di una popolazione comprensibilmente esausta.

Ma abbiamo giurato sulla Costituzione di fare l’interesse del Paese, non di curare il tornaconto personale. La salute dei cittadini viene prima di ogni cosa. Di questo siamo convinti. Per tornare a scuola a settembre in piena sicurezza stiamo immaginando soluzioni flessibili che si dovranno necessariamente adattare alle varie fasce d’età degli studenti, alle strutture scolastiche e anche alla specificità delle diverse realtà territoriali. Oltre, naturalmente, alla minaccia di contagio… Abbiamo diversi piani di lavoro da sviluppare insieme a tutte le categorie che rappresentano il mondo della scuola. L’obiettivo è garantire il miglior rientro possibile, ragionando oltre l’emergenza per immaginare non solo la scuola di settembre ma anche quella che verrà. Abbiamo la straordinaria occasione di trasformare la crisi in opportunità. Ma servono pazienza, responsabilità e molta collaborazione. Da parte di tutti”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.