Comuni

Santa Maria Capua Vetere, dura accusa di Aveta a Mirra:”Basta polemiche, fai qualcosa di concreto per la città”

loading...

Santa Maria Capua Vetere, 30 Aprile – Le Associazioni sammaritane “Futuro 2030“, “Svoltiamo“, “NO STIR“, “Passione civica“, “Movimento civico sammaritano” e l’associazione politico-culturale “S.U.D. per l’Italia” si sentono in dovere di replicare all’ennesima risposta scomposta del Sindaco Antonio Mirra, il quale fa finta di non comprendere il punto di vista dei cittadini che chiedono livelli accettabili di vivibilità e decoro urbano. “Non è credibile– dichiara Raffaele Aveta  chi continua a fare scaricabarile su ogni questione inerente la città. Sullo STIR la responsabilità è della Gisec, sulle strade la colpa è delle precedenti amministrazioni, sulle scuole la colpa è della Provincia, sulla chiusura dell’Ospedale Melorio la colpa è dell’ASL, sul Museo la colpa è della Soprintendenza, sulla gestione dei rifiuti la colpa è della società addetta.

Insomma le colpe sono sempre degli altri. A questo punto ci chiediamo, a che serve eleggere un Sindaco? Ma Mirra non ha visto in che condizioni è stato riaperto il Museo archeologico dell’Antica Capua? Mirra non ha visto le problematiche del Liceo Amaldi? Il Sindaco non ha visto l’orribile impalcatura che da anni fa da cornice all’ingresso del Liceo classico Nevio? In quanto associazioni e cittadini vorremmo un’amministrazione che si adoperasse per risolvere concretamente le problematiche. Il Sindaco dovrebbe svolgere, per quanto di sua competenza, un ruolo propulsivo anche su altri enti direttamente competenti per risolvere le problematiche cittadine.

Nulla, poi, gli vieta di poter agire in prima persona per assicurare ai cittadini la giusta tutela dei propri diritti. D’altronde dopo essere stato Assessore comunale a S. Maria C.V., Consigliere provinciale e Sindaco, dovrebbe conoscere benissimo le problematiche della città e aver ormai elaborato le giuste strategie per risolverle. Cinque anni, invece, non sono bastati neppure per pensare ad un misero accordo di collaborazione tra il comune e la Soprintendenza per individuare le strategie utili alla pulizia dell’Anfiteatro e del Museo. Caro sindaco, anziché attaccare i tuoi avversari sul piano personale, comunica ai cittadini quali benefici ha apportato alla comunità la tua attività amministrativa.

Ti aiuto a ricordare qualche traguardo degno di nota: due incendi allo STIR in un anno, completa chiusura del Melorio e del pronto soccorso, senza che si veda all’orizzonte la possibilità che riaprano, strade dissestate, zero opere pubbliche, discariche abusive sparse nelle periferie e nelle campagne, degrado ovunque, centro storico abbandonato. Con questi risultati, sei da guinness dei primati! Complimenti. Noi lavoriamo, da sammaritani autentici, per restituire alla città primati positivi, degni della sua storia millenaria”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.