Comuni

Progetto Savage, Patrimonio culturale immateriale: studenti di Nola a scuola di cartapest

Nola, 16 Luglio – Venti studenti e 4 docenti, tutti provenienti dalle scuole medie e superiori di Nola: hanno preso parte oggi al primo appuntamento del ciclo di seminari sulla cartapesta, coordinati dall’associazione Musa, che rientrano nelle attività previste dal progetto  SA.VA.GE. per la valorizzazione degli elementi della  Festa dei Figli patrimonio Unesco. Capofila l’Università degli Studi Vanvitelli il progetto punta a tramandare e soprattutto a trasformare in occasione di sviluppo le componenti di una tradizione culturale che nel 2013 è stata iscritta nella lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale. 

I lavori hanno avuto inizio presso la sede del museo storico archeologico che ospiterà il ciclo di quattro incontri. Dopo i saluti del direttore del museo arch. Giacomo Franzese, del coordinatore del progetto dell’ateneo professor Nicola Pisacane e dell’avvocato Raffaele Soprano, presidente di MU.S.A., si è tenuto il primo incontro formativo sul tema dell’evoluzione storica della cartapesta svolto dall’architetto Maurizio Barbato con i contributi di Giuseppe Tudisco, titolare dell’omonima bottega artigiana specializzata nella lavorazione della cartapesta. 

Oggi si replica con un laboratorio pratico dove saranno evidenziati i numerosi impieghi del materiale con il quale fin dall’antichità vengono realizzati i rivestimenti dei Gigli di Nola. In cattedra ci saranno l’artista Vittorio Avella e Paolino Scotta della bottega Scotti. Il terzo dei quattro incontri è in programma, invece, per il 22 di luglio con la lezione del docente universitario Saverio Carillo che tratterà i temi del restauro dei manufatti artistici. L’ultimo workshop si terrà invece il 23 quando, grazie ad un protocollo d’intesa sottoscritto dall’associazione MU.S.A. e dalla bottega d’arte Tudisco, agli alunni sarà data la possibilità di lavorare al recupero di un rivestimento  che risale alla prima metà del 1900. 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa