Cultura

“Opera ‘297 dal giallo al nero, al rosso sangue”: l’ultimo libro di Opera Indomita a cura di Guido Moschini

loading...

Napoli, 11 Novembre – Il libro “Opera ‘297 dal giallo al nero, al rosso sangue” è un’antologia di racconti di genere, cui il titolo stesso richiama, a cura di Guido  Moschini, da un format di Pietro Damiano. É la più recente pubblicazione di Opera Indomita, un progetto senza scopo di lucro, con la finalità di dare un’opportunità agli autori di raggiungere un vasto pubblico. Trentadue storie che tengono con il fiato sospeso, accattivanti e che sfidano il lettore ad arrivare presto alla fine, per comprendere l’epilogo della narrazione e giungere a mescolare in un solo filo quei colori: il giallo, il nero e il rosso.

È un’invitante lettura proposta per una pausa caffè o per intrattenersi davanti al camino in queste sere autunnali. Una particolarità è che sono di più le autrici che gli autori, ecco chi sono: Guido Moschini, Roberta Cuozzo, Pietro Damiano, Carla  Isernia, Amaia Mayớn Viznez, Michela Buonagura, Mistermike, Fabiana Grassi, Jane Doe, Anna Maria Vallario, Joshua Di Bello, Carmen Cangi, Concetta Esposito Limone, Delia Bitonte, Mariarosa Ferrara, Massimiliano Gradante, Mary Sue, Ida De Luca, Vittoria Iorio, Alessandro Direnzo, Giuseppe Pugliese, Elena Scialtiel, Adelina Mauro, Fortuna La Mura, Francesca Facoetti, Marisa Pesola, Espedito Giovanni Buonagrazia, Annalisa Giussani, Salvatore Stefanelli, Michele Vaccaro.

Abbiamo rivolto alcune domande al curatore del libro Guido Moschini.

Com’è  nata la scelta del titolo “Opera ‘297”? L’immagine di copertina fa parte di una collezione d’arte e chi è l’artista che l’ha realizzata?

“In realtà è stato scelto da Pietro Damiano, che ha avuto la brillante idea di usare il titolo del quadro della collezione privata del pittore Francesco Lucrezi (www.francescolucrezi.it). Questo dipinto fa parte di un ciclo su Gerusalemme esposto presso la Pontificia Facoltà Meridionale di Napoli e rappresentato nel libro “ Se dimentico Gerusalemme”. L’immagine di copertina è un pezzo unico. Mentre il sottotitolo, “dal giallo al nero, al rosso sangue” è stata una proposta mia, poi appoggiata da tutto il gruppo di Opera Indomita”.

Da esperto del genere giallo/horror, come trova i racconti di questo libro? Quali parti lo caratterizzano di più?

Gli autori/autrici che hanno partecipato al libro si sono sbizzarriti in omicidi di ogni genere, il giallo ha vinto sull’horror, con morti di ogni sorta, unica cosa in comune, la mano umana dell’assassino. Sono rimasto sbalordito dalla cattiveria e fantasia dimostrata in alcuni testi, meglio su carta che nella realtà”.

Lei stesso ne ha scritti due in questa raccolta, a cosa si è ispirato?  

“Il racconto “Twins” è ispirato a mia sorella, voleva sempre giocare con le Barbie ed io per uscirne dicevo che la mia moriva, mentre il secondo “Un Natale rosso sangue” è nato dal pensiero del colore rosso unito al Natale. Non so perché ma il Natale ispira molti miei racconti di genere giallo, questo è il settimo”.

Pensa che leggerli in questo periodo storico di “Pandemia Globale” possa esorcizzare e affrontare la paura?

Penso che sia una buona scusa per restare a casa ed evitare di uscire, specialmente con l’aumento dei casi di coronavirus, quello su cui mi piace di più riflettere e che dovrebbe ispirare tutti è quello di Delia Bitonte, “Il grillo”, che affronta il tema della violenza sulle donne. Tutte le persone vittime di abusi devono denunciare la violenza ed essere aiutate dalle forze dell’ordine e dai propri cari”.

Ci può parlare dei suoi compagni di scrittura per Opera Indomita?

Il gruppo di amici di Opera Indomita nasce dall’iniziativa di Pietro Damiano, che ha creato il gruppo e lo coordina, siamo tutte persone che amiamo leggere e scrivere, con tanta fantasia. Alcune di queste persone sono mie amiche da diversi anni, come Carla Isernia, Delia Bitonte, Annalisa Giussani e altre, mentre tutti gli altri sono amici di penna e di passione. Quando l’emergenza Covid sarà passata, sono sicuro che ci sarà l’occasione di conoscerci tutti di persona”.

Ha scritto e pubblicato altri libri prima?

Ho esordito nel 2013 con l’antologia “Il tappeto volante e altri racconti” per  “Grimaldi & C. editori”, nel 2018 ho pubblicato “Trilogia del buio” con la casa editrice “Barometz”, illustrata da Luca Marcenaro, mentre negli anni ho partecipato a molti concorsi, con i miei racconti pubblicati da: La nuova ecologia, Homo scrivens, Il quotidiano, Il Roma, Kimerik Edizioni, L’Argolibro editore, Historica edizioni, Letteraturahorror.it. Il legame fra tutte le pubblicazioni è il genere giallo, horror e noir”.

Sta già lavorando a nuovi racconti?

In questi giorni ho lavorato a diversi racconti sul Natale, tutti gialli, uno è per il libro cui stiamo lavorando con Opera Indomita, “Accadde a Natale”, mentre gli altri due sono dei concorsi letterari. Spero inoltre di pubblicare una nuova antologia con tutti i miei racconti e poi sto scrivendo dei testi per bambini e sono in cerca di un editore”. 

Il gruppo di scrittori emergenti di Opera Indomita aumenta a ogni pubblicazione, ora sono circa 130, e già sono in vista due nuove uscite: un’antologia di racconti erotici il 30 novembre e il libro autogestito “Accadde a Natale” il 25 Dicembre.

 

Il libro è acquistabile su Amazon: Titolo “OPERA ‘297 DAL GIALLO AL NERO, AL ROSSO SANGUE” codice ISBN 9798555506115. Riferimenti: Pagina Opera Indomita https://www.facebook.com/operaindomita/

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.