Cultura

Caserta, Titti Spanò ospite al Caffè Letterario delle Pari Opportunità

loading...

La stanza di Deborah, un libro sulle donne per riconoscere e raggiungere l’autodeterminazione

 

Caserta, 11 Novembre – Il Caffè Letterario delle Pari Opportunità di Santa Maria Capua Vetere (Ce), rappresentato dalle avvocatesse Giovanna Barca, Francesca Della Ratta e Fiorentina Orefice, ospiterà  lunedi 16 novembre  l’autrice Titti Spanò. Si parlerà di donne, un tema  questo particolarmente sentito dalle promotrici dell’evento, impegnate da tempo a sostenere e favorire l’uguaglianza di genere e combattere ogni forma pregiudizievole e discriminatoria nei confronti delle donne.  A partire dalle ore 19, in diretta streaming sulla pagina Facebook, verrà presentato il libro “La stanza di Deborah”, Turisa editrice. Il focus della narrazione è la donna con le sue problematiche, le inquietudini, le difficili scelte e la conquista del riscatto. Oltre all’autrice interverranno Erlisiana Anzalone, Ricercatrice CNR, il Direttore Editoriale, Sabatino Di Maio, Fiorentina Orefice, Componente CPO del COA di Santa Maria Capua Vetere, la Consigliera dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere, Renata Puoti, Letizia Servillo, psicologa, psicoterapeuta. A moderare l’incontro l’avv. Francesca Della Ratta.

Aprire le porte a sconosciuti, assentarsi dal corpo per un po’, l’odore di quegli uomini che la pagano , i soldi facili, da qui, la sua dolorosa solitudine e l’assenza di amore. Deborah, una donna quasi invisibile che va alla ricerca della propria identità. Che cosa è davvero finito e cosa sta per cominciare? Chiudere una parentesi della sua vita, conquistare  il riscatto e proiettarsi al sentimento d’amore.

“Deborah, è la voce disperata di tutte le donne il cui corpo è spesso strumentalizzato   afferma la Spanò -. Questo testo vuole essere un grido alla speranza e di consapevolezza. Quella presa di coscienza che ci fa comprendere che proprio quando cessa la paura, si diventa più forti, si volta pagina e si è pronti ad amare e ricominciare”.

Titti Spanò ci consegna un romanzo appassionato dallo stile asciutto e dalle descrizioni dettagliate.  Scava nel profondo dei nostri sentimenti, delle nostre paure, la paura di essere rifiutati, la paura di non essere amati,  il rimpianto,  l’angoscia di affrontare il passato. E lo fa con grande naturalezza, oscillando tra passione, emozione e dramma, lasciando così il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Sabrina Ciani

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.