Politica

Nuovo Esecutivo, il Governo Draghi al lavoro in vista del voto di fiducia

loading...

Roma, 15 Febbraio – Il premier Mario Draghi è a lavoro a Palazzo Chigi. Nella sede della presidenza del Consiglio è arrivato  questa mattina anche il sottosegretario alla presidenza, Roberto Garofoli. Tempi stretti, interventi concreti, l’unità come stella polare necessaria. I primi giorni del governo Mario Draghi potrebbero viaggiare su questo triplice binario, guardando, innanzitutto, al discorso programmatico che l’ex governatore della Bce terrà in settimana alle Camere. Mercoledì 17 alle 10 è atteso in Senato. 

Il premier metterà al centro le emergenze del Paese, a cominciare da quelle legate alla pandemia. Con un nodo che, già nei prossimi giorni, Draghi sarà chiamato a sciogliere: se confermare – e con quali deleghe – il commissario Domenico Arcuri, braccio destro di Giuseppe Conte nella strategia anti-virus del precedente governo. Il voto di fiducia al governo è previsto in serata.  Secondo quanto si apprende da fonti parlamentari, dopo il suo intervento l’aula dovrebbe essere sospesa per consentire al presidente del Consiglio di depositare le linee programmatiche alla Camera.

Riprenderebbe quindi verso mezzogiorno con la discussione generale che andrà avanti per alcune ore e che dovrebbe essere sospesa un paio di volte per le sanificazioni anti Covid.  Poi repliche e dichiarazioni di voto, fino alla ‘chiama’ dei senatori prevista intorno alle 20.30. Sul tavolo di Palazzo Chigi c’è il decreto ristori, che potrà contare sui 32 miliardi dello scostamento di bilancio di gennaio e che va, sostanzialmente, riscritto. Direzionando molte risorse al comparto produttivo e alberghiero legato allo sci. E poi c’è l’aspetto comunicativo. “La sobrietà che lo stesso Draghi ha chiesto a noi ministri in Cdm vale per tutti”, spiega una fonte di governo puntando il dito contro le parole del consulente del ministro della Salute, Walter Ricciardi.

A Draghi toccherà il non facile coordinamento di esperti del Cts, ministri tecnici e ministri politici espressione di ben 5 forze politiche diverse. E, sempre a Draghi, toccherà individuare il non facile punto di equilibrio sulla squadra dei sottosegretari. La partita, secondo fonti qualificate di governo, sarà chiusa entro la settimana, al massimo venerdì. Le caselle da riempire sono diverse e, come per quelle di governo, non tutte sarebbero destinate a politici. Per il sottosegretario all’Editoria, ad esempio, Draghi starebbe pensando – secondo diverse fonti di governo – ad una figura tecnica, esperta del settore. Mentre la delega ai Servizi segreti, sulla quale Renzi ha disegnato il suo piano di defenestrazione di Conte, potrebbe tornare nelle mani del premier. I partiti, intanto, scalpitano.

Il loro obiettivo è portare alcuni “big” come vice dei ministri tecnici. Puntando soprattutto su profili che già sono stati al governo, elemento che gradirebbe lo stesso Draghi. E poi c’è il dossier Recovery, che Draghi svilupperà in strettissimo coordinamento con l’Ue. Al momento di una cabina di regia vera e propria non c’è traccia ma una struttura per il monitoraggio dovrebbe esserci mentre il Comitato interministeriale che con Conte era presieduta da Enzo Amendola sarà guidato da Roberto Cingolani. Recovery che sarà certamente uno dei pilastri del discorso di Draghi alle Camere, assieme al piano vaccini alla didattica in tempi di Covid. 

Per quanto riguarda Palazzo Chigi, si sta delineando lo staff del presidente e molte voci politiche e parlamentari danno come per avvenuto l’insediamento di Antonio Funiciello come Capo di Gabinetto del premier. Funiciello ha tra l’altro ricoperto l’incarico di Capo dello Staff dell’allora premier Paolo Gentiloni. Roberto  Chieppa dovrebbe essere riconfermato a segretario generale di Palazzo  Chigi. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.