Comuni

Nola, il Liceo Classico “G. Carducci” si prepara alla VI Edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico

Nola, 15 Gennaio – Si alzano i veli sulla VI edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico, l’evento più atteso da tutti gli studenti dei Licei Classici italiani. Una delle proposte più innovative e interessanti degli ultimi anni che vede il coinvolgimento di alunni e docenti, fortemente interessati alla valorizzazione degli studi classici e delle poliedriche attitudini che da sempre caratterizzano gli studenti “carducciani”.

L’iniziativa, nata da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale, ha immediatamente ottenuto l’approvazione ministeriale, ma anche il grande consenso dei media. La VI edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico registra, quest’anno, la partecipazione di ben 436 Licei Classici su tutto il territorio nazionale.

In prima linea anche il Liceo Classico “G. Carducci” di Nola, che presenterà la VI edizione, venerdì 17 Gennaio, ore 16.00-24.00, presso l’Istituto di via Seminario.

Le attività previste, nella loro varietà di genere (declamazioni, recite, parodie, canti, danze, esecuzioni musicali, drammatizzazioni, letture, etc.), sono legate da un fil rouge, scelto come anello di congiunzione dal Dirigente Scolastico, Prof.ssa Assunta Compagnone e dalla Referente dell’evento, Prof.ssa Elisabetta Galeotafiore: si tratta del concetto di KTEMA ES AIEI, ossia “possesso perenne”, elaborato dallo storiografo greco Tucidide (V-IV secolo a.C.).

Gli “squarci” di classicità rappresentati al Liceo “Carducci”, in pratica, sono finalizzati a testimoniare il legame indissolubile tra passato e presente fondato su un codice di imperituri valori etico-morali. Protagonisti della kermesse “carducciana” saranno gli alunni con il loro entusiasmo e le indiscusse abilità.

Pensare, dunque, al Liceo, e per di più ad un liceo classico, fa subito venire in mente tanta fatica, uno studio di cose vetuste di cui spesso non si capiscono le ragioni. Ma, come spesso accade, bisogna rivedere le proprie opinioni e trovarsi a far convivere nella stessa frase “Liceo Classico” e “Notte Bianca” e rendersi conto che ciò che sembra “passato” è più che mai vivo e porta con sé un fascino irresistibile.

 

Interverranno all’evento: il Prof. Francesco Sepe (ex Dirigente Scolastico del Liceo “G. Carducci”, già docente di Latino e Greco), la Prof.ssa Marisa Padula (ex docente di Latino e Greco del Liceo “G. Carducci”) e l’Avv. Antonio Russo (ex alunno dell’istituto).


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa