Comuni

Napoli, Vaccini. Eav Campania: parte campagna per trasporto pubblico

loading...

Napoli, 5 Maggio – Quattro box vaccinali nel centro Eav di Porta Nolana, autisti e dipendenti che arrivano e vaccini pronti per una campagna che sarà allargata a tutte le altre aziende di trasporto pubblico in Campania e ai taxi. E’ la macchina messa in moto dall’Ente autonomo Volturno, la holding regionale del trasporto pubblico, per immunizzare gli operatori del comparto.

“Chiuderemo in pochi giorni i dipendenti Eav – dice il presidente dell’azienda, Umberto De Gregorio e poi la vaccinazione qui coinvolgerà anche le altre aziende del trasporto, a partire dalla napoletana Anm, che ha già dato l’adesione. Ma vaccineremo tutto il mondo del trasporto pubblico, quindi anche il comparto delle auto private a noleggio e dei tassisti. Potenzialmente il centro dovrebbe soddisfare circa 15.000 lavoratori di tutto il comparto del trasporto della Campania, ma molti si sono già vaccinati in altre categorie e quindi sarà di 7-8.000 dosi il nostro contributo alla campagna vaccinale”.

Un punto di ripartenza per una categoria che non si è mai sottratta al lavoro, ricorda De Gregorio: “Nei giorni del lockdown i mezzi erano deserti, circolavano poche persone ma i nostri dipendenti non si sono mai tirati indietro, non a caso li definii eroi per il senso del dovere manifestato”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.