Comuni

Napoli, Targa coperta da una busta per bypassare le telecamere della Ztl di Megaride: ennesimo caso in città

loading...

 “Fenomeno eccezionalmente grave e delinquenziale, oramai è una abitudine consolidata in alcune zone”

 

Napoli, 30 Agosto – “Da mesi denunciamo il fenomeno dei conducenti degli scooter che coprono le targhe dei mezzi per entrare impunemente delle Ztl. Durante l’estate abbiamo documentato quanto avviene a Marechiaro dove, oramai, è una vera e propria abitudine. Il fenomeno, però, si sta estendendo. Ci è stata segnalata la foto di uno scooter con la targa coperta da una busta che sta per immettersi sul ponte di Megaride, in una zona a traffico limitato. Si tratta di un modo di fare estremamente grave, dai contorni delinquenziali, che non ha alcuna giustificazione”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e i consiglieri del Sole che Ride alla I Municipalità Benedetta Sciannimanica e Gianni Caselli. “Abbiamo inviato una nota alla polizia municipale per rendere nota la problematica e per chiedere di adottare dei provvedimenti. Non è accettabile che alcune persone se ne infischino dei divieti, architettando addirittura delle condotte fraudolente che permettano di fare i loro comodi”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.