Comuni

Samara Challenge a Napoli. Paura tra la gente, le sconsiderate cosplayer rischiano il linciaggio

loading...

 Borrelli e Simioli: “Scherzo idiota che ha messo a repentaglio la stessa incolumità di chi lo ha inscenato”

 

Napoli, 30 Agosto – “Il Samara Challenge è arrivato anche a Napoli. In diversi punti della città sono apparse delle cosplayer vestite come la bambina protagonista del celebre film horror “The Ring”. Alcune di queste brandivano un coltello, probabilmente finto, tra le mani. Tali apparizioni hanno gettato in subbuglio interi rioni, in particolar modo a Pianura, dove la situazione ha rischiato di degenerare quando alcune persone si sono messe sulle tracce della cosplayer con intenti non proprio pacifici.

Un altro caso, secondo alcuni organi di stampa, si sarebbe verificato a Scampia dove una ragazza incinta avrebbe accusato un malore alla vista della tenebrosa apparizione. Ci chiediamo come sia possibile che alcune persone si divertano ad inscenare uno scherzo tanto idiota che mette a repentaglio la loro stessa incolumità, esponendole al rischio di un linciaggio. Creare problemi di ordine pubblico per un motivo tanto frivolo è assolutamente demenziale”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.