Comuni

Napoli, Ponte di via Pigna preda del deperimento strutturale, fenomeno comune ad altri ponti della città

loading...

Verdi: “Situazione segnalata al Comune di Napoli, occorre task force per valutare condizioni delle strutture e adoperare i correttivi del caso”

 

Napoli, 19 Giugno – “Ci è stata segnalata la conduzione di deperimento strutturale che sta interessando il ponte di via Pigna. L’armatura del cemento è oramai visibile ad occhio nudo a causa dello sgretolamento delle parti esterne in muratura. Si tratta di un fenomeno che è comune a tanti altri ponti della città. Purtroppo, in alcuni casi, si tratta di strutture realizzate decenni fa che, a distanza di anni, lamentano il logoramento causato da passare del tempo”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini. “Evitando allarmismi fuori luogo, occorre prendere coscienza di un problema che richiede risposte serie e tempestive. Per questa ragione abbiamo chiesto al Comune di Napoli di costituire una task force che valuti le condizioni dei ponti cittadini in modo da avere una percezione precisa di quali sono le problematiche da risolvere. In tal modo sarà possibile adoperare i correttivi del caso in modo da restituire alla cittadinanza dei ponti sicuri e decorosi”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.