Comuni

Napoli, Ospedale del Mare. Infermiere preso a pugni in faccia. Borrelli:” Ennesima vile aggressione. All’infermiere e a tutti gli operatori sanitari la nostra solidarietà”

loading...

Napoli, 10 Novembre – Ennesima aggressione al personale medico, ennesima follia all’interno di una struttura sanitaria. Stavolta, come racconta la pagina Facebook dell’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”, è accaduto nella notte tra il 9 ed il 10 novembre all’Ospedale del Mare dove un infermiere, che stava trasportando una donna napoletana di 48 anni, è stato aggredito con due forti pugni al volto che hanno spaccato il casco protettivo. Ad aggredire l’infermiere sarebbero stati i familiari della donna, sono in corso le indagini per chiarire i motivi dell’aggressione. Per l’infermiere sono stati necessari due punti di sutura.

“Ennesima violenza inaudita ed insensata. All’infermiere e a tutto lo staff sanitario va la nostra piena solidarietà, stanno svolgendo un compito delicatissimo ed estenuante, serve l’appoggio e la collaborazione di tutti. Ci continuiamo a chiedere quanto ancora bisognerà attendere affinché i pronto soccorso vengano presidiati dalle forze dell’ordine, lo stiamo chiedendo da tempo.”- è la dichiarazione del Consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.