Comuni

Napoli, oltre alle mascherine si abbandonano in strada anche i tamponi usati

loading...

Napoli, 6 Novembre – Oltre a guanti e mascherine abbandonati, in strada cominciano a vedersi anche dei tamponi lasciati per terra. A denunciarlo è stato un cittadino che ha segnalato la problematica al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli mostrando un’immagine che ritrae appunto un tampone abbandonato in strada. La foto sarebbe stata scattata a Cavalleggeri D’Aosta, nella periferia occidentale di Napoli, tra i quartieri di Fuorigrotta e Bagnoli.

“Ci siamo occupati a varie riprese del tema delle mascherine e dei guanti di protezione abbandonati in strada e sulle spiagge, ed abbiamo proposto delle soluzioni per arginare il problema, come l’utilizzo obbligatorio di guanti esclusivamente in materiale biodegradabile e di mascherine lavabili. Vedere ora che anche i tamponi vengono lasciati in strada ci fa cadere le braccia, ci troviamo di fronte ad un grandissimo grado di irresponsabilità. Non c’è alcun rispetto né verso il territorio né verso il prossimo, sembra che alla gente non importi proprio nulla di arrecare danno all’ambiente o di rischiare di far contagiare le persone. Questo tipo di cittadino va rieducato e per farlo servono punizioni severe, sanzioni pesantissime, ed andrebbe denunciato.”– dichiara il consigliere Borrelli

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.