Comuni

Napoli, L’orologio del Palazzo Reale torna a funzionare. Il Direttore:”Era stato spento dal mio predecessore per non disturbare i concerti del San Carlo questa estate”

loading...

Napoli, 25 Marzo – Torna a ticchettare ad essere funzionante l’orologio del Palazzo Reale di Napoli, a comunicarlo è lo stesso Direttore Mario Epifani: “Io sono entrato in carica lo scorso novembre e l’orologio era già non funzionante. Indagando ho scoperto che erano stati fatti dei lavori di restauro nel 2019 ma poi l’orologio era stato disattivato per non disturbare gli spettacoli del San Carlo. Quindi si è dovuto semplicemente riaccenderlo e prossimamente lo si dovrà regolare sull’ora legale.”

“Perfetto, siamo contenti che sia trattato semplicemente di uno spegnimento e non di un malfunzionamento, in ogni caso il patrimonio storico della città va tutelato sempre e tenuto sotto osservazione. Fa riflettere però il fatto che siano passati 8 mesi dallo spegnimento per averlo di nuovo attivo. Ringraziamo il nuovo Direttore Epifani per l’intervento e per aver risposto alle sollecitazioni della cittadinanza.  Inoltre per i turisti che ci auguriamo tornino presto non era un bello spettacolo vedere l’orologio del Palazzo Reale fermo.”- hanno commento il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli che avevano sollecitato il direttore sulla vicenda.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.