Comuni

Napoli, la tribuna del Collana abbandonata al degrado da più di un anno: anche le reti di sicurezza si stanno staccando

Napoli, 6 Maggio – La tribuna di Piazza Quattro Giornate, al Vomero, dello Stadio Calanna da più di un anno è in condizioni precarie. Le reti contenitive installate pe gli interventi di messa in sicurezza che si stanno lentamente e inesorabilmente staccando testimoniano lo stato di abbandono.

“La tribuna e la piscina sono di competenza della struttura commissariale della Regione, per cui ci siamo rivolti ad essa per denunciare queste condizioni di abbandono e degrado.  Il paradosso è che oltre al fatto che non sono stati effettuati interventi di restauro anche le reti della messa in sicurezza si stanno staccando.

Quindi sorge un doppio problema: quella appunto della sicurezza dei cittadini, dei passanti e quello relativo al degrado, perché mentre all’interno del Collana, lì dove è stata effettuata la messa in sicurezza, si continua a praticare sport, all’esterno molte parti si stanno deteriorando.”– è così intervenuto Rino Nasti, capogruppo di Europa Verde alla Municipalità V.
“Abbiamo chiesto con urgenza la richiesta di messa in sicurezza dell’area.”- ha concluso il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.