Comuni

Napoli, la Pignasecca continua ad essere super affollata nonostante il Coronavirus

loading...

Borrelli e Iodice:” Serve il controllo dell’esercito per far rispettare le normative di sicurezza”

 

Napoli, 19 Marzo – Nonostante le restrizioni per contenere l’epidemia da Coronavirus alcune zone del territorio napoletano continuano ad essere pericolosamente affollate.

Arrivano quotidianamente delle segnalazioni da parte dei cittadini ai Verdi della Campania in cui, attraverso testimonianze foto e video, vengono mostrate strade in cui di divieti di uscire di case e di dare luogo ad assembramenti non vengono rispettati. Nell’ultima segnalazione giunta si vede la zona della Pignasecca con una moltitudine di persone, con o senza mascherina, intente a passeggiare o stare ferme a chiacchierare.

“Purtroppo troppe persone ancora non hanno compreso la gravità della situazione che stiamo vivendo e l’importanza di rispettare le restrizioni. Forse credono che sia tutto un gioco ma non lo è affatto, per colpa loro rischiamo tutti di contrarre il virus. A questo punto è necessario prendere provvedimenti drastici e far presidiare alcune zone dall’esercito per far si che tutti rispettino i decreti, altrimenti da questa situazione ne usciremo con le ossa rotte.”– hanno dichiarato Il Consigliere Regionale del sole che ride Francesco Emilio Borrelli ed il Consigliere dei Verdi della Municipalità II Salvatore Iodice.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.