Comuni

Napoli, in crescita i furti delle marmitte delle auto: denunciati innumerevoli casi

Napoli, 10 Luglio – Fenomeno preoccupantemente in crescita è quello del furto delle marmitte delle auto. Sono sempre più frequenti le segnalazioni al riguardo che arrivano al Consigliere Regionale dei Verdi-Europa verde Francesco Emilio Borrelli. L’ultima arriva da Calata Capodichino dove sembra sia stata fatta una vera e propria strage di Smart, tutte private delle marmitte.

“C’è un allarme legato a questo fenomeno e lo stiamo lanciando già da un bel po’. Il motivo dell’aumento di questa tipologia di furti è legata alla crescita del valore di mercato del palladio, materiale di cui sono fatte le marmitte, per cui ora ci sono tanti delinquenti in giro che per fare bottino rivendendo il palladio rubano le marmitte dalle automobili in sosta, a danno dei cittadini.

Per arginare questo fenomeno occorre innanzitutto avere un sistemi capillare e continuo di controlli e pattugliamenti da parte delle forze dell’ordine per le strade ma serve anche controllare il mercato legato al metallo in questione.”– sono state le parole del Consigliere Borrelli.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa