Comuni

Napoli, Giocattolo sospeso: consegna sociale a domicilio a cura dei rider di Ambrogio Delivery

loading...

Napoli, 21 Dicembre – La piattaforma di delivery Ambrogio prende il via con un’iniziativa all’insegna della solidarietà. Il marchio di consegne a domicilio ideato da Pasquale Corvino e Marco Urso inizierà ufficialmente il suo lavoro nel mese di gennaio 2021.

“Prima però -spiega Corvino- c’è tutto il tempo di occuparsi di una importante iniziativa di solidarietà partita da Palazzo San Giacomo, dall’assessorato di Alessandra Clemente. Daremo il nostro contributo a “Giocattolo Sospeso” che in questo periodo natalizio prende il via. In pratica chi si reca ad acquistare giocattoli nei negozi che aderiscono all’iniziativa ne potranno lasciare un altro per un bambino bisognoso. Proprio proprio come avviene per il caffè. Sarà poi il negozio stesso a comunicarci dove recapitarlo ed a questo punto entreranno in scena i nostri rider che lo porteranno gratuitamente a destinazione”.

Il modo migliore per cominciare un percorso diventato indispensabile in quest’anno difficile che ha reso indispensabile il servizio dei rider.
Ambrogio Delivery presenterà la sua piattaforma di consegne a domicilio a gennaio, le strutture interessate potranno usufruirne stipulando un abbonamento mensile, ottenuto il quale potranno poi inviare la merce direttamente al domicilio dei clienti.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.