Comuni

Napoli, furgone pieno di rifiuti ed eternit abbandonato davanti all’ospedale del Mare

loading...

Napoli, 3 Dicembre – A pochi passi dall’ingresso principale dell’Ospedale del Mare è posizionato da diverso tempo un automezzo stracolmo di rifiuti. A denunciarlo è un cittadino che ha inviato una segnalazione al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli: “C’è un furgone pieno zeppo di rifiuti abbandonato a pochi passi dall’ingresso principale dell’Ospedale del Mare, nel parcheggio libero di viale delle Metamorfosi. Ci sarebbe anche Eternit, una bomba ecologica davanti a uno degli ospedali più importanti di Napoli.”.

“Ci hanno inviato questa segnalazione dicendosi che sul furgone potrebbe esserci anche dell’amianto, abbiamo richiesto le verifiche. Se sarà confermato i materiali pericolosi dovranno essere subito smaltiti in tutta sicurezza.

Abbiamo richiesto l’intervento della Polizia Municipale e Asia, occorre identificare il proprietario del veicolo e far rimuovere il furgone immediatamente e procedere alle denunce. Inconcepibile che vi sia una bomba ecologica davanti ad un ospedale che tra l’altro è impegnato in prima linea nella lotta al Covid, si è messo in pericolo l’ambiente e la salute dei cittadini, bisogna agire sempre più duramente contro i reati ambientali” – sono le parole del Consigliere Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.