Comuni

Napoli, Fuorigrotta. L’ex mercatino di via Cerlone ridotto ad una discarica abusiva, rifiuti speciali e addirittura la carcassa di una Vespa

Borrelli e Simioli: “Scene indegne a pochi metri dalle abitazioni, forte rischio di roghi tossici. Serve bonificare al più presto, abbiamo inviato una nota all’Asia”

 

 

Napoli, 4 Ottobre – “Le condizioni di via Cerlone a Fuorigrotta, dove un tempo sorgeva il mercatino rionale, peggiorano ora dopo ora. L’intera area ha assunto le sembianze di una discarica abusiva. Lungo le mura che dividono la strada dal deposito della Cumana e in altri punti della strada è stato abbandonato di tutto. Sono presenti rifiuti speciali, resti di vernici, solventi e addirittura la carcassa di una Vespa, una vera e propria bomba ecologica a meno di cinquanta metri dalle abitazioni”.

La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, dal conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli e da Napolivillage.com. “La discarica a cielo aperto costituisce un pericolo anche per il rischio di roghi tossici. Occorre intervenire a strettissimo giro per liberare la strada dalle presenza dei rifiuti. Abbiamo dunque inviato una nota all’Asia chiedendo di intervenire celermente con un’opera di bonifica dell’intera area in modo da restituire salubrità allo spazio e debellare il rischio di roghi”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa