Comuni

Napoli, Drone con cellulari e sim attera nel carcere di Secondigliano

loading...

Borrelli: “Bisogna fermare l’introduzione dei cellullari all’interno dei penitenziari, i criminali non possono mettersi in contatto con il mondo esterno. Già è gravissimo il ritorno a casa dei boss di mafia e camorra, adesso atterrano pure i droni nei penitenziari” 

 

Napoli, 28 Aprile – Nella serata del 27 aprile un drone con a bordo sei telefoni cellulari, varie sim e caricabatterie è atterrato nel cortile del carcere di Secondigliano, dove vi sono molti detenuti in alta sicurezza e legati ai clan di camorra.

L’avaria del velivolo ha permesso agli agenti della Penitenziaria di accorgersi di ciò che stava avvenendo ed il drone è stato sequestrato.

“Dato che i colloqui all’interno delle carceri sono stati sospesi come provvedimento per evitare il diffondersi del contagio, le menti criminali si sono ingegnate per introdurre dei telefoni cellullari all’interno delle celle per poter parlare con il mondo esterno. Si tratta sicuramente di attività illecite visto che all’interno dei carceri da quando c’è l’emergenza ai detenuti vengono forniti cellulari e tablet per dialogare con i familiari.

Abbiamo assistito nei mesi scorsi a scene di violente proteste in cui alcuni detenuti e le loro famiglie hanno gridato al mondo le loro difficoltà economiche e poi invece ora dimostrano di possedere mezzi per acquistare droni e cellulari.

Dato che utilizzano questi telefoni per motivi illeciti si tratta sicuramente di colloqui che hanno finalità criminali e quindi vanno presi subito dei provvedimenti e far in modo che non vengano introdotti altri cellulari nelle carceri, i detenuti non possano avere contatti con l’esterno, soprattutto i camorristi che potrebbero impartire degli ordini ai loro sottoposti. In questo periodo storico già è gravissimo che i boss di mafia e camorra stiano andando a casa figuriamoci se possiamo tollerare che nei carceri atterrino i droni della criminalità.”– ha dichiarato il Consigliere Regionale del sole che ride Francesco Emilio Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.