Comuni

Napoli, Covid: tassisti tornano in piazza e bruciano le licenze davanti sede Regione

loading...

Napoli, 17 Marzo – I tassisti tornano in piazza a Napoli e bruciano le licenze, in fotocopia, davanti alla sede della Regione Campania. La manifestazione degli autisti di taxi si è svolta questa mattina con in presidio in via Santa Lucia, davanti la sede della Regione, dopo circa due settimane di proteste con cortei di taxi nel centro cittadino.

“Le risposte che stiamo avendo – spiega Alessandro Zingone, tassista – non sono quelle che vorremo sentire, noi chiediamo un sussidio da parte della regione, cosa che fino ad ora sembra non essere stata approvata. I tassisti sono in ginocchio e oggi stiamo manifestando il nostro dissenso incendiando licenze”.

Circa cento i tassisti che hanno urlato cori contro il governatore De Luca davanti alla sede dell’ente regionale. “Non lavoriamo più, non riusciamo neppure a mettere la benzina nelle nostre auto, perché i guadagni sono a zero, davvero. Siamo una categoria da un anno in ginocchio, da inizio pandemia è arrivato poco e niente, i ristori tardano ad arrivare, ora però abbiamo bisogno che le istituzioni ci ascoltino, abbiamo bisogno davvero di un sussidio”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.