Comuni

Napoli, cane senza vita ritrovato tra i rifiuti in via Montagna Spaccata

Borrelli: “Ci fa rabbrividire ed adirare. Gli animali meritano rispetto e dignità. Denunceremo chiunque commetta degli abusi sugli animali.”

 

Napoli, 27 Febbraio – Nel napoletano si è verificato un altro caso di violenza sugli animali. In Via Montagna Spaccata, tra un cumulo di rifiuti di una discarica abusiva a cielo aperto, è stato ritrovato il corpo senza vita di un cane di taglia medio-piccola, probabilmente deceduto dopo essere stato investito.
Il caso è giunto, attraverso la segnalazione di un cittadino al Consigliere Regionale del sole che ride Francesco Emilio Borrelli, da sempre in difesa degli animali.

“Un corpo di un povero animale, morto forse in seguito ad un incidente, probabilmente sarà stato investito, gettato tra i rifiuti come se fosse un sacco di spazzatura ci fa rabbrividire e, allo stesso tempo, adirare. Qui si fondono inciviltà e crudeltà, è inaccettabile. Gli animali sono esseri viventi che meritano rispetto e dignità, devono essere trattai con amore, curati e soccorsi. Chiunque commetterà degli abusi sugli animali sarà denunciato e premeremo affinché siano date loro pene severe.” – è stato il commento del Consigliere Borrelli.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa