Comuni

Napoli, bambino spara con una pistola nei video del suo profilo Instagram

loading...

Borrelli (Verdi): “Immagini vergognose, rappresentative di un contesto deviato nel Napoletano. Abbiamo segnalato il profilo alla polizia postale, occorre intervenire”

 

Napoli, 30 Ottobre – “Ci è stato segnalato un profilo Instagram di un bambino in cui sono presenti dei video che lo mostrano mentre impugna una pistola e spara. Stando a quanto emerge dal profilo e dai commenti si tratterebbe di un bambino residente nel Napoletano. Una situazione di devianza sociale particolarmente grave alla quale occorre porre rimedio al più presto. Per questa ragione abbiamo inviato una nota alla polizia postale, segnalando il profilo e chiedendo alle autorità di intervenire per verificare il contesto nel quale sta crescendo il protagonista dei video”.

La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Purtroppo non stiamo parlando di un caso isolato. Sono numerosi i video di questo genere che appaiono sui social network. In molti casi, dietro questi video, ci sono degli adulti che, in base alle loro mentalità criminali, espongono i figli su internet per mostrare la propria prepotenza criminale. Un modo di fare assolutamente inaccettabile. Ci mette i brividi pensare che un bambino di 10 o 11 anni impugni già una pistola”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.