Comuni

Napoli, al Vomero Poliziotto rimprovera anziano signore che era per strada in piena emergenza Coronavirus

Borrelli: ” Il poliziotto ha agito nella maniera più corretta. Evitiamo di stressare ed esasperare le forze dell’ordine, bisogna uscire solo per motivi importanti”.

 

Napoli, 11 Marzo – In via Scarlatti, quartiere Vomero, un poliziotto rimprovera un anziano signore che era per strada seduto su una panchina.
In un video girato da un cittadino si vede un poliziotto fermarsi con l’auto di pattuglia nelle vicinanze di una panchina dove vi è seduto un uomo e comincia a redarguirlo perché non ha rispettato i decreti ministeriali, standosene tranquillamente per strada in piena emergenza sanitaria da Coronavirus.
Il Consigliere Regionale del sole che ride e membro della Commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli commenta così l’episodio: “Il poliziotto in questione ha agito nella maniera più corretta ed efficace. Bisogna uscire solo per motivi importanti e soprattutto si deve evitare che le persone anziane escano rischiando eventuali contagi, loro sono le persone più a rischio. In questo momento difficile che stiamo vivendo dobbiamo cercare di agire con lucidità e pensare al proprio benessere e a quello di tutti gli altri, dobbiamo evitare di stressare ed esasperare le forze dell’ordine che si trovano a dover gestire una situazione complicatissima per tutti.”


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa