Politica

Marano, tavola rotonda su beni confiscati. Caso (M5S):”Porterò riflessioni di oggi in Commissione Antimafia”

Sabato 6 Aprile  –  “Sono le Associazioni ed i singoli cittadini a contribuire ogni giorno a costruire un contesto sociale migliore, che rende difficile alla criminalità di crescere ed insidiare il tessuto sano del nostro Paese. A loro va il mio ringraziamento” ha esordito così il Portavoce del MoVimento 5 Stelle Andrea Caso alla Tavola Rotonda che ha promosso oggi a Marano di Napoli.

Tema dell’incontro “Il Patrimonio delle mafie: dal sequestro dei beni alla gestione pubblica”.

Sono intervenuti, moderati dall’avv.Antonio Cavallo:  Catello Maresca (Pm DDA Napoli), il  Prefetto Frattasi (Direttore dell’Agenzia Nazionale dei beni Sequestrati e Confiscati), Lucio Vasaturo (DIA Napoli), Salvatore Carli (Associazione “Antonino Caponnetto”), Vincenzo Viglione (Commissione Anticamorra in Cons. Reg. Campania) ed il senatore Nicola Morra, Presidente della Commissione parlamentare Antimafia.

Nelle prossime settimane  – ha continuato Caso – ci saranno altri momenti di riflessione con le associazioni che gestiscono i beni confiscati, il primo dei quali sabato prossimo nel Fondo Lamberti a Chiaiano, per raccogliere le esperienze degli operatori sociali ed ottenere un quadro il più esaustivo possibile degli interventi necessari per migliorare l’azione di tutti noi contro le Mafie”.

I lavori sulle criticità che regolano la confisca e gestione dei beni confiscati hanno visto all’Auditorium “Giancarlo Siani” di Marano un’ampia partecipazione di pubblico.

Tra i presenti il questore di Napoli Antonio De Iesu, il generale dei carabinieri Vittorio Tomasone, comandante interregionale “Ogaden” di Napoli, il comandante provinciale dell’Arma, colonnello Ubaldo Del Monaco, i sindaci di Marano e Quarto.

“Le idee raccolte in questo evento e nei prossimi incontri saranno da me portate personalmente nel Comitato Beni Confiscati della Commissione Bicamerale Antimafia, di cui faccio parte” ha concluso il pentastellato.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa