Comuni

Maddaloni, ennesimo caso di violenza negli ospedali: devasta il pronto soccorso, giovane arrestato

loading...

Verdi: “Emergenza sicurezza nelle strutture ospedaliere, il responsabile risarcisca il valore di quanto ha danneggiato. Torniamo a ribadire la necessità di istituire i presidi di polizia”

 

Maddaloni, 2 Settembre – “Nella notte tra domenica e lunedì un giovane di 19 anni è stato arrestato dai carabinieri dopo aver devastato il pronto soccorso dell’ospedale civile di Maddaloni. Si tratta dell’ennesimo caso di violenza nelle strutture ospedaliere della Campania. Bisogna prendere atto della realtà: c’è una vera e propria emergenza sicurezza che sta investendo i nosocomi della nostra regione. Aggressioni al personale e devastazioni sono oramai all’ordine del giorno. Occorre una presa di posizione chiara e determinata da parte del ministero dell’Interno”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli. “Il responsabile dei danneggiamenti dovrà essere chiamato a risarcire quanto ha danneggiato, oltre che rispondere di quanto ha commesso sul piano penale. La nostra battaglia per l’istituzione dei presidi di polizia negli ospedali continua. La nostra richiesta al ministero è sempre la stessa: le forze dell’ordine devono essere presenti all’interno dei nosocomi. Non è accettabile che il personale e le strutture siano esposti alla mercé di incivili e delinquenti”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.