Magazine

JE SO’ PAZZ’

loading...

Afragola, 6 Gennaio – Le giornate “rosse” sono fuor di dubbio quelle più tristi, ma costituiscono altresì una preziosa occasione per dimostrare di aver acquisito un certo grado di maturità: la situazione è ancora piuttosto grave, dunque bisogna cercare di restare a casa il più possibile, oltre a rispettare meticolosamente le regole contemplate dalla sfilza di DPCM che ancora giacciono impilati sulla mia scrivania.

Con il decorso del tempo, l’utilizzo degli strumenti tecnologici acquisisce una pregnanza sempre maggiore, dal momento che permette alle persone di riunirsi virtualmente non soltanto per dibattere su temi inerenti al proprio lavoro, ma anche per trascorrere qualche ora in compagnia: l’essere umano deve lavorare per vivere, ma non anche a vivere esclusivamente in funzione del proprio impiego!

La solitudine, fisica ed interiore, può far più male del Covid-19: non potersi incontrare de visu ingenera mestizia, sconforto, e nostalgia (quella che il grande Pino Daniele, venuto a mancare sei anni or sono, definiva “a’ pucundrìa“), dunque non si può fare altro che accendere un computer, uno smartphone od un tablet per sorridere un po’, per fare una chiacchierata con parenti ed amici (anche in un numero superiore a due!) oppure per ascoltare – singolarmente od in gruppo – della buona musica.

È proprio l’ascolto della musica ciò che ci ha permesso di riunirci virtualmente quest’oggi: nell’ambito della rassegna teatrale organizzata dal Gabbianella Club su iniziativa della Croce Rossa Italiana, Comitato di Napoli Nord (presieduto da Giambattista Ganzerli), con il patrocinio delle Amministrazioni Comunali dell’area, è stato trasmesso in diretta su FacebookYouTube Capri Event il concerto dei maestri Tony Esposito – percussionista, noto per aver collaborato con artisti eminenti, tra cui Pino Daniele – e Luca Pugliese – polistrumentista, pittore ed architetto -, i quali si sono esibiti presso il Teatro “Gelsomino” di Afragola.

I due musicisti han proposto brani tratti dal vasto repertorio musicale nostrano e dell’intero Paese, inscenando un autentico melting pot tra vari generi musicali diffusi nel Bel Paese.

Come scientemente affermava Enzo Jannacci, “bisogna avere orecchio“: capire la musica non è facile, specie per coloro che non han mai visto un pentagramma nella loro vita (oppure hanno una concezione retrograda di tale arte), ma la capacità e – soprattutto – la voglia di ascoltare riflette appieno quel desiderio di apprendimento che dovrebbe albergare nella mente di ciascuno. Non va dimenticato, poi, che ogni canzone è il connubio tra due linguaggi, ovverosia quello delle parole e quello delle note: ambedue si prefiggono lo scopo di esternare quel che il compositore sente dentro di sé, rendendone partecipe l’ascoltatore.

Tony Esposito e Luca Pugliese ci han fatto comprendere che la musica può costituire un valido sprone per crescere, per capire la realtà circostante, per evitare di occultare quanto proviamo: desidero, perciò, ringraziarli cordialmente, con l’auspicio di poterli riascoltare.

Je so’ pazz’ (o meglio, vac’ pazz’p’ a’ musec!   

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.