Cronaca

Inchiesta Cesaro, spicca il nome dell’ex sindaco Angelo Liccardo

loading...

Napoli, 20 Gennaio – Nelle pagine dell’inchiesta sui favori chiesti e ottenuti in cambio dell’elezione di Armando Cesaro, figlio del parlamentare Lugi, spicca il nome dell’ex sindaco Angelo Liccardo, la cui giunta è stata sciolta un anno fa per infiltrazioni camorristiche. Liccardo è indagato per aver sollecitato un dirigente comunale a firmare  alcuni nulla osta per dipendenti dell’ente in procinto di passare alla Regione con un servizio di comandata temporanea.

“Cado dalle nuvole – dice l’ex sindaco – tutti sanno che con i Cesaro non ho mai avuto buoni rapporti e che non li ho mai sostenuti politicamente. Io ero un sostenitore di Fulvio Martusciello. I fatti sono noti a tutti, tanto che la mia giunta entrò in crisi proprio perché non sostenemmo i Cesaro”. Nelle pagine dell’inchiesta spuntano anche amministratori, dirigenti comunali, vigili urbani e persino un medico del distretto sanitario locale.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.