Comuni

“IN FONDO AL MAR”, un progetto per riscoprire il complesso ecosistema marino della Campania

loading...

Napoli, 31 Marzo – Se ci chiedessero di riconoscere la Terra a colpo d’occhio, dallo Spazio, non avremmo dubbi: gli oceani conferiscono a quel nostro “puntino blu” un look inconfondibile che tutti gli altri pianeti ci invidiano.

Eppure, da qualche tempo la loro protezione sembra esserci sfuggita di mano. Negli ultimi decenni ci siamo lasciati andare a forme di inquinamento ed incuria dei nostri mari. Per fortuna, l’Obiettivo 14 dell’Agenda 2030, una lista di sfide in cui lanciarci per migliorare il futuro del Pianeta, ci ricorda che dobbiamo rimboccarci le maniche per proteggere gli oceani e utilizzare le risorse che ci offrono in modo sostenibile, cioè con intelligenza e misura, in modo non distruttivo.

I docenti dell’ ITTL Duca degli Abruzzi di Napoli, guidati dal Dirigente Scolastico prof.ssa Antonietta Prudente, hanno approvato con grande favore il progetto e la classe 1 B parteciperà all’esperienza educativa “In fondo al mar”, inserita all’interno del Programma Nazionale EDU promosso dall’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO.

Il progetto si propone di sensibilizzare le nuove generazioni alle tematiche di tutela dell’ambiente marino, educandole a riconoscerne la fragilità ed insieme la grande importanza per la vita e l’equilibrio di tutto il sistema terra, ed accrescere la consapevolezza dei partecipanti rispetto agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030. 

Il progetto mira alla riscoperta del complesso ecosistema marino della Campania, ed attraverso un approccio interdisciplinare e multidisciplinare, vuole avviare una prima fase di conoscenza nelle scuole secondarie di secondo grado e una seconda fase di proposta operativa per la convivenza dei cittadini con l’ecosistema marino. Oltre ai membri dell’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO Campania, parteciperanno agli incontri l’Associazione per i Siti Reali e le Residenze Borboniche Onlus, il Centro Studi Interdisciplinari Gaiola Onlus, l’Associazione Vergini Sanità, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli MANN, il Museo del Mare di Pioppi, il progetto Madre, l’Associazione Wau Napoli e Roundtable 18.

In linea con la mission di AIGU, si vuole intervenire in maniera attiva nella promozione della valorizzazione del territorio costiero e dell’ambiente marino, al fine di formare le nuove generazioni a migliori comportamenti sostenibili per meglio preservare le specie marine e programmare attività future a sostegno della sostenibilità ambientale.

Diverse le attività proposte: lezioni sul tema del mar Mediterraneo e sull’importanza degli ecosistemi, lezioni sulla vita in mare fatta da esperti, pannelli informativi o lavoro digitale realizzati dagli studenti delle scuole, che supporteranno il materiale informativo per sensibilizzare la cittadinanza sui rischi che può portare una gestione non responsabile delle aree marine protette e dell’importanza delle stesse e proposta programmatica per una valorizzazione della zona nel rispetto della natura.

I docenti del C.d.C. hanno approvato con grande favore il progetto, consentendone lo svolgimento in alcune ore della loro didattica sincrona. La prof.ssa Talarico, su delega del Dirigente Scolastico prof.ssa Antonietta Prudente, sarà il referente interno.

I mari sono il punto in cui si uniscono il pianeta, le persone e la prosperità. È di questo che tratta lo sviluppo sostenibile. Riguarda tutti noi in qualità di abitanti della Terra, coinvolti e consapevoli di agire per la nostra responsabilità verso il pianeta, i popoli e il mare.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.