Cultura

Il Goethe-Institut Neapel con Lalineascritta Laboratori di Scrittura presentano il progetto di critica letteraria digitale “TI DICO UN LIBRO”

loading...

10 video racconti per conoscere i nuovi autori della letteratura tedesca contemporanea e per riscoprire qualche classico tedesco. Dal 29 marzo al 31 maggio 2021 ogni lunedì sulla pagina Facebook del Goethe-Institut Neapel. DA POSCHMANN A BRECHT E MANN

Napoli, 22 Marzo –  Dal 29 marzo al 31 maggio 2021 ogni lunedì sulla pagina Facebook del Goethe-Institut Neapel il progetto di critica letteraria digitale “Ti dico un libro”, promosso dal Goethe-Institut Neapel con Lalineascritta Laboratori di Scrittura. Pagina Facebook Goethe – Institut Neapel: https://www.facebook.com/GoetheInstitutNeapel

Dieci libri, per dieci lettori, allievi de Lalineascritta Laboratori di Scrittura cui il Goethe-Institut di Napoli ha affidato dieci video recensioni per far conoscere dieci autori della letteratura tedesca, otto contemporanei e due classici, Mann e Brecht (In allegato il programma).

Il progetto di critica letteraria, dedicato all’amicizia tra i nostri Paesi, nasce in occasione del 60° anniversario del Goethe-Institut di Napoli: tutto il meglio della narrativa tedesca contemporanea selezionato dal Goethe- Institut, diretto da Maria Carmen Morese, e recensito in video dagli allievi di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, una delle più antiche scuole di scrittura d’Italia, nata a Napoli nel 1993 e diretto dalla scrittrice Antonella Cilento. Non è un caso che la rinnovata passione per il libro veda Lalineascritta impegnata, in collaborazione con l’Università Suor Orsola Benincasa, nel primo master del Sud Italia  dedicato ai mestieri della scrittura e dell’editoria. 

Scopriremo insieme come è cambiata la Germania raccontata dagli autori di lingua tedesca negli ultimi due anni. Ci immergeremo in avvincenti storie familiari – in città o in campagna – in destini di migrazione, in ambienti perturbanti, collocati in un futuro lontano, eppure molto vicino a noi.

Ma quindi è vero che i giovani leggono di meno? Da una ricerca condotta a Napoli abbiamo rilevato che molti giovani – e anche meno giovani – affollano le aule (in questo momento virtuali) dei corsi di scrittura.

Nonostante la pandemia il numero di lettori forti non è calato. Perché la letteratura ci affascina come, anzi più di prima? Come descrivono gli autori la società del presente? Quali sono i temi che si intersecano nella letteratura in un confronto tra il Nord e il Sud Europa? Lo scopriremo con “Ti dico un libro”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.